<p>Hidrovi</p>
Notizie dalla Valle d'Aosta, giornali valdostani e notizie aosta
Meteo Valle d'Aosta

Gioco d'azzardo: ok al regolamento tra proteste e mancati voti

Con 26 voti favorevoli via libera al regolamento per la lotta alla ludopatia; non votano Nicola Prettico a Carlo Marzi. Operatori del settore in rivolta

notizie Aosta da Gazzetta Matin

Arriva il definitivo via libera (con 26 favorevoli e l’uscita dall’aula di Nicola Prettico - dipendente del Casinò - e la mancata presenza dell’assessore al Bilancio Carlo Marzi, la cui assenza viene stigmatizzata da colleghi di maggioranza - vedi Caminiti e Paron su tutti - e dall'opposizione, anche se il diretto interessato ribatte: «Ero negli uffici per risolvere una situazione urgente, avevo chiesto di essere chiamato, ma quando sono arrivato era ormai tardi») per il regolamento comunale per la limitazione del gioco d’azzardo nel  Comune di Aosta. Dopo circa un anno di lavori, con una bozza pronta sei mesi fa, ma osteggiata da «pressioni e minacce» (come ricordando Andrea Manfrin e Paolo Fedi) arriva a compimento lo strumento pensato per combattere la ludopatia e quella che, per andare con Carola Carpinello, «sta diventando una vera e propria emergenza sociale».


Le reazioni


«Siamo arrivati alla fine di un lavoro che ci ha visti impegnati tutti, con lo stesso obiettivo e con sensibilità diverse – spiega il presidente della terza Commissione Vincenzo Caminiti -. Non è possibile che lo stato porti avanti e spinga le cause della ludopatia, visto che il compito delle istituzioni sarebbe quello di aiutare le persone, non spingerle verso il baratro. Uno Stato scellerato ha fatto sì che siano cambiati gli utenti attirando pensionati, ragazzi e disoccupati, per un costo di recupero a persona di 300 mila euro. E’ un primo passo, ma per ridurre gioco d’azzardo bisogna ridurre presenza dei giochi, senza mettere in ginocchio locali slot».


Lo definisce un «momento di orgoglio» il consigliere della Lega Nord Andrea Manfrin, che ricorda come «siano stati mesi lunghi e di lavoro intenso, ottenendo qualcosa di tangibile, pur con compromessi al ribasso. Il prossimo passo sarà quello di seguire la scia di Bergamo, per dire no in orari specifici a tutto il gioco d’azzardo». Manfrin ricorda gli aspetti positivi, dalla separazione aree di gioco, al divieto di installazione fuori dai locali e in immobili comunali, passando per il limite di orario (minore rispetto alla richiesta, con sei ore giornaliere, contro le 11 richieste), fino ad arrivare agli incentivi per la rimozione delle macchinette e al divieto di promozione. «Purtroppo scompaiono importanti aspetti come la parte riguardante l’urbanistica, la cancellazione dei distributori di gratta e vinci e l’allargamento della forbice oraria, pur con l’impegno a ridurla». Manfrin solleva anche delle ombre: «Ci sono state pressioni forti e un incredibile scaricabarile: chi non è d’accordo con il regolamento lo dica in questo momento».


Luca Lotto ha parlato di un Movimento 5 Stelle «per una città slot free, che tuteli i più deboli. Avremmo voluto un regolamento di una riga che cancellasse la possibilità per la gente di rovinarsi con pochi euro. E’ un punto di partenza, sperando che le limitazioni aumentino, la politica deve stare con i più deboli».


Sulla stessa lunghezza d’onda Etienne Andrione (Gruppo misto minoranza): «Votiamo contro pesantissime interferenze, contro chi ha minacciato la maggioranza di non ottenere più voti. Speriamo sia solo il primo passo». Mentre Carola Carpinello (Altra VdA) invita a «non abbassare la guardia», Luca Girasole (Stella Alpina) ammonisce che «come tutti i regolamenti non sarà scevro da lamentele e ricorsi – spiega -. Non convince il voler accomunare le attività normali con macchinette ai locali ad hoc, che negli anni hanno effettuato ingenti investimenti. Il regolamento lambisce la sottile linea tra giusta difesa dei diritti di alcuni cittadini e la lesione dei diritti di altri. Lavoreremo per eventuali miglioramenti». Giampaolo Fedi (Alpe) chiede al sindaco di «farsi portavoce verso il Celva per far diffondere il regolamento in altri comuni», mentre Diego Verducci (PD) ricorda come «ci saranno poteri forti che limiteranno l’applicazione, ma la politica è tutta contro il gioco d’azzardo».


Le proteste


In aula erano presenti anche una trentina di dipendenti e rappresentanti del mondo delle attività interessate dal regolamento. L’approvazione, ovviamente, non è stata accolta di buon grado, con dimostrazione di contrarietà e anche qualche frase detta non proprio tra i denti: «Siete incoerenti, d’ora in poi documenteremo i consiglieri che propongono questa roba qua, poi vengono a giocare nei nostri locali e addirittura nelle bische».


(alessandro bianchet)

leggi tutti gli articoli di POLITICA & ECONOMIA







Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 


Archivio storico notizie

<p>LG Presse Weekend</p>

<p>SAVT AOSTA SINDACATI centro servizi</p>

Lavoro, infrastrutture, investimenti

"Lavoro, infrastrutture, investimenti". Sono le tre priorità dell'agenda sviluppo del governo Gentiloni. Il presidente del Consiglio dei ministri, il quale lunedì 27 ha incontrato i presidenti di Regione (compreso Pierluigi Marquis), ha ribadito la necessità di mettere in campo un quadro di politiche economiche "che consenta [...]

leggi tutto e commenta

<p>Volontari soccorso Valpelline Trail vertical Viou Collontrek</p>

<p>VALCOLOR</p>

Gli speciali di Gazzetta Matin

Periodicamente Gazzetta Matin dedica parte dell'edizione cartacea settimanale, per approfondire un argomento, con notizie, interviste, pubblicitŗ e redazionali.

GUARDA L'ULTIMO SPECIALE DI GAZZETTA MATIN

<p>Technos medica</p>

<p>Engaz - Arte del legno s.r.l. | Fraz. Champagne, 55 11020 Verrayes (AO) Italy | Tel. +39 0166 54 68 02 | Fax +39 0166 54 66 21</p>







NEWSVDA.IT
LA VALLE D'AOSTA NEL MONDO
Quotidiano online
Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 8/2012
Autorizzazione del 13/12/2012
www.newsvda.it

Editore:
LG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA


Gazzetta Matin TOUSLESJOURS, notizie dalla Valle d'Aosta, giornali valdostani online, notizie Aosta

Settimanale del lunedì
Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 9/2002
Autorizzazione del 20/05/2002

Redazione:
Regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta
Tel: 0165/231711 - Fax: 0165/1820141
Mail: segreteria@gazzettamatin.com
www.gazzettamatin.com

Editore:
LG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA




Direttore responsabile Luca Mercantil.mercanti@gazzettamatin.com
Redazione
Alessandro Biancheta.bianchet@gazzettamatin.com
Danila Chenald.chenal@gazzettamatin.com
Erika Davide.david@gazzettamatin.com
Davide Pellegrinod.pellegrino@gazzettamatin.com
Cinzia Timpanoc.timpano@gazzettamatin.com
Patrick Barmassep.barmasse@gazzettamatin.com
Segreteria Roberta Prodotisegreteria@gazzettamatin.com




Concessionaria di pubblicitÀ
ADV Pubblicitŗ e marketing, concessonaria per la pubblicitŗ su settimanale Gazzetta Matin e sul sito internet newsvda.comLG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA
Tel: 0165.231711
Fax: 0165.1820141
E-mail segreteria@lgpresse.com

Responsabile di agenzia Arianna Gori Chisari
E-mail a.chisari@lgpresse.com

Account Tiziana Frisont.frison@lgpresse.com Luca Torinol.torino@lgpresse.com



Collaboratori

Massimo Altini, Miriam Begliuomini, Marta Bonarelli, Michela Borgis, Riccardo Bortolotti, Alessandra Borre, Elisa Bosc, Federica Boscardin, Nadia Camposaragna, Paolo Ciambi, Cristina Compagnoni, Silvia Costa, Alexis Courthoud, Mathieu Courthoud, Elettra Crocetti, Camilla Di Tommaso, Carol Di Vito, Dimitri Dufour, Christian Evaspasiano, Giuseppe Farinella, Ursula Ferrari, Enrico Formento, Bruno Fracasso, Sofia Fregnani, Giulio Gasperini, Michael Ghignone, Francesca Jaccod,Cecilia Lazzarotto, Elaine Lunghini, Mariarosa Magro, Stefania Manenti, Andrea Manfrin, Giacomo Mangano, Carlotta Maquignaz, Teresa Marchese, Federico Mecca, Stefano Meroni, Miriam Nex, Danilo Nicod, Franco Ormea, Simonetta Padalino, Margherita Pellegrino, Gabriele Peloso, Luigi Perosino, Antonella Perriello, Maurizio Pitti, Loris Ponsetto, Mattia Pramotton, Martina Praz, Valeria Quaglino, Nicola Rolland, Valentina Romagnoli, Raffaele Romano, Jacopo Romei, Alessandro Rossi, Erica Rudda, Luca Sanseverino, Riccardo Savoye, Rossella Scalise, Sara Sergi, Piera Squillia, Andrea Trovato, Laura Vinaj, Salim Znaidi