<p>Hidrovi</p>
Notizie dalla Valle d'Aosta, giornali valdostani e notizie aosta
Meteo Valle d'Aosta

Surroga mutuo: quante se ne possono richiedere?

notizie Aosta da Gazzetta Matin

Un mutuo aperto anni fa tenendo conto delle allora condizioni economiche potrebbe risultare difficile da pagare oggi se quelle condizioni di partenza sono cambiate. Può anche accadere che per cause avverse (perdita del lavoro) o per motivi legati alla famiglia (nascita di un bambino) la situazione reddituale sia diversa e non più in grado di sostenere le attuali condizioni. Ci si può quindi rivolgere alla banca per una rinegoziazione del prestito, ma se non dovesse accettare, nessuna disperazione, si può ricorrere alla surroga del mutuo. Ma cos’è la surroga del mutuo? E soprattutto, la si può fare più di una volta?


Surroga mutuo, definizione e vantaggi


La surroga del mutuo è il trasferimento del mutuo da una banca a un’altra che offre condizioni migliori per il cliente (migliore rateizzazione, tassi di interesse più bassi ecc). Grazie al decreto Bersani, cioè la Legge 40/2007 della Finanziaria del 2007, si può procedere al passaggio ad una condizione migliore, proposta da un altro istituto di credito in maniera gratuita: è infatti la nuova banca che si assume i costi di spese notarili, di perizia e di istruttoria. Inoltre la vecchia banca non può opporsi in alcun modo se il cliente ha deciso di procedere con la surroga del mutuo.


Vista l’enorme concorrenza che regna nel mercato dei prestiti e dei mutui, le offerte per passare a condizioni migliori non mancano di certo, soprattutto per contratti stipulati diversi anni fa.


Trovarle è inoltre molto semplice, basta richiedere un preventivo online sul portale SuperMoney per rendersi conto di come oggi, con i tassi ai minimi storici, la surroga mutuo sia particolarmente conveniente.


Quante volte si può richiedere la surroga del mutuo


In termini normativi non sono presenti restrizioni di alcun tipo; la legge non impone alcun limite, teoricamente si può fare una surroga del mutuo anche ogni sei mesi. Quel teoricamente però deve suonare come un campanello d’allarme: sì, perché le banche non vedono di buon occhio i cosiddetti surrogatori seriali. Proviamo a capire perché.


In linea pratica le banche saranno ben disposte a concedere una surroga del mutuo a chi ne faccia richiesta per la prima volta, perché possono così attirare al loro interno un nuovo cliente.


Il problema si pone se nella storia del suddetto cliente è già presente una surroga del mutuo: a questo punto le cose cambiano e potrebbe non essere tutto così semplice e scontato.


Se l’operazione è stata effettuata poco tempo prima, la nuova banca non avrà alcun interesse a sobbarcarsi le spese legali per un cliente che poi potrebbe richiedere nuovamente una surroga appena trovata una condizione migliore altrove. D’altronde sta già assumendo lo stesso comportamento nei confronti di un altro istituto di credito. In circostanze simili, il rifiuto a procedere con la surroga è quasi certo.


Diversa invece è la situazione in cui la surroga del mutuo dovesse avere già qualche anno; il motivo potrebbe ricondursi al verificarsi di condizioni eccezionali, che si presentano una tantum. In tal caso la banca potrebbe concedere una ulteriore chance.


Infine, sono praticamente nulle le possibilità che qualcuno sia disposto a concedere una terza surroga.


 

leggi tutti gli articoli di ATTUALITA'







Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 


Archivio storico notizie

<p>Tecnoserramenti</p>

<p>Technos medica</p>

<p>PL CHALLAND</p>

Lavoro, infrastrutture, investimenti

"Lavoro, infrastrutture, investimenti". Sono le tre priorità dell'agenda sviluppo del governo Gentiloni. Il presidente del Consiglio dei ministri, il quale lunedì 27 ha incontrato i presidenti di Regione (compreso Pierluigi Marquis), ha ribadito la necessità di mettere in campo un quadro di politiche economiche "che consenta [...]

leggi tutto e commenta

<p>Comune Chatillon</p>

<p>LG Presse Weekend</p>

Gli speciali di Gazzetta Matin

Periodicamente Gazzetta Matin dedica parte dell'edizione cartacea settimanale, per approfondire un argomento, con notizie, interviste, pubblicitŗ e redazionali.

GUARDA L'ULTIMO SPECIALE DI GAZZETTA MATIN

<p>Peila Suzuki Nissan</p>







NEWSVDA.IT
LA VALLE D'AOSTA NEL MONDO
Quotidiano online
Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 8/2012
Autorizzazione del 13/12/2012
www.newsvda.it

Editore:
LG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA


Gazzetta Matin TOUSLESJOURS, notizie dalla Valle d'Aosta, giornali valdostani online, notizie Aosta

Settimanale del lunedì
Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 9/2002
Autorizzazione del 20/05/2002

Redazione:
Regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta
Tel: 0165/231711 - Fax: 0165/1820141
Mail: segreteria@gazzettamatin.com
www.gazzettamatin.com

Editore:
LG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA




Direttore responsabile Luca Mercantil.mercanti@gazzettamatin.com
Redazione
Alessandro Biancheta.bianchet@gazzettamatin.com
Danila Chenald.chenal@gazzettamatin.com
Erika Davide.david@gazzettamatin.com
Davide Pellegrinod.pellegrino@gazzettamatin.com
Cinzia Timpanoc.timpano@gazzettamatin.com
Patrick Barmassep.barmasse@gazzettamatin.com
Segreteria Roberta Prodotisegreteria@gazzettamatin.com




Concessionaria di pubblicitÀ
ADV Pubblicitŗ e marketing, concessonaria per la pubblicitŗ su settimanale Gazzetta Matin e sul sito internet newsvda.comLG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA
Tel: 0165.231711
Fax: 0165.1820141
E-mail segreteria@lgpresse.com

Responsabile di agenzia Arianna Gori Chisari
E-mail a.chisari@lgpresse.com

Account Tiziana Frisont.frison@lgpresse.com Luca Torinol.torino@lgpresse.com



Collaboratori

Massimo Altini, Miriam Begliuomini, Nadine Blanc, Michela Borgis, Riccardo Bortolotti, Alessandra Borre, Elisa Bosc, Federica Boscardin, Nadia Camposaragna, Paolo Ciambi, Cristina Compagnoni, Silvia Costa, Alexis Courthoud, Elettra Crocetti, Camilla Di Tommaso, Carol Di Vito, Christian Evaspasiano, Giuseppe Farinella, Ursula Ferrari, Enrico Formento, Bruno Fracasso, Sofia Fregnani, Giulio Gasperini, Michael Ghignone, Francesca Jaccod, Cecilia Lazzarotto, Mariarosa Magro, Stefania Manenti, Andrea Manfrin, Giacomo Mangano, Carlotta Maquignaz, Federico Mecca, Stefano Meroni, Miriam Nex, Danilo Nicod, Franco Ormea, Simonetta Padalino, Margherita Pellegrino, Gabriele Peloso, Luigi Perosino, Antonella Perriello, Maurizio Pitti, Loris Ponsetto, Mattia Pramotton, Martina Praz, Valeria Quaglino, Nicola Rolland, Valentina Romagnoli, Raffaele Romano, Jacopo Romei, Alessandro Rossi, Erica Rudda, Riccardo Savoye, Rossella Scalise, Sara Sergi, Piera Squillia, Andrea Trovato, Laura Vinaj, Salim Znaidi.