<p>FARMACIA ENVERS</p>
Notizie dalla Valle d'Aosta, giornali valdostani e notizie aosta
Meteo Valle d'Aosta

ARCHIVIO NOTIZIE - Ottobre 2013 - CRONACA: 101 articoli

E' stato rinvenuto il cadavere del cuoco Fabrizio Faccio

Recuperato in una scarpata in località Perrères, a Valtournenche

E' stato rinvenuto il cadavere del cuoco Fabrizio Faccio In località Perrères, a Valtournenche, in una scarpata nei pressi della strada regionale, è stato recuperato il corpo di Fabrizio Faccio, 47 anni, il cuoco scomparso dallo scorso 9 ottobre. Prima di allontanarsi, l'uomo - che lavorava e viveva con la compagna e i figli a Breuil-Cervinia - aveva postato uno sfogo sulla pagina del suo profilo Facebook. Faccio, presidente dell'Unione Cuochi della Valle d'Aosta, era anche stato presidente [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Condannato il coordinatore Roberto Vicquery per le lesioni procurate a Luca Lotto

Il giudice Marco Tornatore ha ribaltato le richieste formulate in aula dal pm, che aveva chiesto l'assoluzione dell'imputato

E' stato rinvenuto il cadavere del cuoco Fabrizio Faccio Il coordinatore regionale Roberto Vicquery, nell'ambito del procedimento penale per lesioni personali inferte a danno del funzionario regionale Luca Lotto, questa mattina è stato condannato dal giudice monocratico del Tribunale di Aosta, Marco Tornatore, a 2 mesi di reclusione, pena sospesa a patto che Vicquery versi entro 30 giorni alla parte civile, a titolo di provvisionale, 700 euro, con la restante quota del risarcimento danni da valutare in [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Morte Pisier: rinviata al 14 febbraio l'udienza preliminare

Lo slittamento è stato disposto stamane per consentire «la prosecuzione della trattativa risarcitoria in atto da parte delle compagnie assicurative»; cinque le richieste di rinvio a giudizio avanzate dalla Procura

E' stato rinvenuto il cadavere del cuoco Fabrizio Faccio E' stata rinviata al 14 febbario 2014, così da consentire «la prosecuzione della trattativa risarcitoria in atto da parte delle diverse compagnie assicurative» coinvolte, l'udienza preliminare - convocata per oggi dinanzi al gup del Tribunale di Aosta, Maurizio D'Abrusco - del processo per la morte di Jean-Pierre Pisier, il manager francese di 42 anni colpito da un masso la sera del 2 gennaio del 2011, mentre a bordo della sua Renault Espace stav [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Rubano furgone, denunciati due aostani, di cui uno già arrestato a Torino per violazione dell'obbligo di dimora

S.L., 27 anni, e F.S., 26, entrambi residenti ad Aosta, sono stati denunciati dalla sezione reati contro il patrimonio della Squadra mobile della Questura di Aosta per il reato di furto aggravato. L'attività degli uomini della Mobile ha preso avvio quando un cittadino ha denunciato il furto del proprio furgone cassonato, da lui utilizzato a fini lavorativi. A quel punto, gli agenti hanno ricostruito i movimenti dei responsabili dall'e [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Botte al padre, Remigio Lillaz agli arresti domiciliari

Il 29enne di Gignod è stato scarcerato. Il papà Mario, 54 anni, non è più in pericolo di vita

Rubano furgone, denunciati due aostani, di cui uno già arrestato a Torino per violazione dell'obbligo di dimora E' stato scarcerato questo pomeriggio, Remigio Lillaz, 29 anni di Gignod (FOTO), protagonista nella tarda serata di sabato 19 ottobre, nel piazzale antistante il bar ristorante dell'arena della Croix Noire, del brutale pestaggio del padre Mario Lillaz, 54 anni di Quart, che lunedì - una volta ritenuto non più in pericolo di vita - è stato trasferito dal reparto di Rianimazione a quello di Otorinolaringoiatria dell'ospedale Umberto Parini di Aosta [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Operazione Golfo: scarcerati i due torinesi accusati del furto in un'abitazione di Gressan

Valter e Roberto Fonsato agli arresti domiciliari dopo l'interrogatorio di questa mattina in carcere; rimane dietro le sbarre Antonio D'Agostino, che deve rispondere anche di tentata estorsione

Rubano furgone, denunciati due aostani, di cui uno già arrestato a Torino per violazione dell'obbligo di dimora Sono stati scarcerati a seguito dell'interrogatorio di garanzia tenutosi questa mattina alla casa circondariale di Brissogne, Valter e Roberto Fonsato, padre e figlio di 63 e 34 anni di Torino, nei cui confronti il gip del Tribunale di Aosta, Maurizio D'Abrusco, ha disposto gli arresti domiciliari. I due, unitamente ad Antonio D'Agostino, 34 anni di Aosta, originario di Napoli, che rimane in carcere, erano stati arrestati all'alba di lunedì [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Stalking: patteggia 6 mesi per minacce, insulti e pedinamenti

Morris Pascale, tra il 2012 e il 2013, si sarebbe reso autore di atti persecutori nei confronti dell'ex compagna

Ha patteggiato 6 mesi di reclusione (pena sospesa), questa mattina dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Aosta, Davide Paladino, con la conseguente revoca della misura cautelare del divieto di avvicinamento all'ex compagna, Morris Pascale, 35 anni di Aosta, che nell'inverno a cavallo degli anni 2012 e 2013 si rese autore di atti persecutori (insulti, minacce, pedinamenti e telefonate) posti in essere nei confronti della sua ex compagna, [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Trovano uno smartphone per terra, lo consegnano ai Carabinieri

Protagonista del positivo comportamento civico è stata una coppia di giovani extracomunitari, questa mattina in piazza Chanoux, ad Aosta

Fatto curioso che merita di essere raccontato, quello avvenuto nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 30 ottobre, nei pressi di piazza Chanoux, ad Aosta. Una coppia di giovani extracomunitari, dopo aver rinvenuto per terra un cellulare smartphone del valore di circa 400 euro, l'ha consegnato a due carabinieri incrociati poco distante, che dopo i necessari accertamenti, è stato riconsegnato dai militari dell'Arma al legittimo proprietario [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Droga: condannata la mamma-pusher della valle del Lys

Il collegio giudicante le ha inflitto 3 anni di reclusione, il pagamento di 6.000 euro di multa, l'interdizione per 5 anni dai pubblici uffici e la sospensione della potestà genitoriale per 6 anni

Trovano uno smartphone per terra, lo consegnano ai Carabinieri E' stata condannata a 3 anni di reclusione, al pagamento di 6.000 euro di multa, all'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni e alla sospensione della potestà genitoriale per 6 anni, la mamma 47enne di Gaby - originaria di Genova - arrestata nel novembre del 2012 dai Carabinieri con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio (assolta «perché il fatto non sussiste» dall'accusa di aver utilizzato l'abitazione a uso esclus [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Denunciata per aver rubato l'identità a un'altra ragazza

Una ventiquattrenne valdostana ha inserito dati personali non suoi per accedere a un sito web «a luci rosse»

Una ventiquattrenne valdostana è stata denunciata a piede libero per sostituzione di persona dalla Polizia postale, avendo rubato l'identità in rete per iscriversi a un sito «a luci rosse». Le indagini sono scattate dopo la denuncia sporta da un'ignara ragazza, che a sua insaputa si è trovata a un portale per incontri on line: i dati personali erano corretti, salvo il numero di telefono, appartenente alla 'ladra di identità' che, una volta [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Basket: lo Chez Drink sbanca Volpiano

Un buzzer beater di Catalfamo regala il successo agli aostani per 67-65

Un coast to coast di Catalfamo a fil di sirena regala un esordio con i fiocchi allo Chez Drink che, nella prima giornata del campionato di Promozione, sbanca Volpiano per 67-65. Dopo una partenza schiacciante, con un vantaggio che sfiora la doppia cifra, gli aostani calano d'intensità e permettono a Volpiano di tornare a contatto. Ne nasce un match intenso con continui cambi al comando. Lo Chez Drink sembra di nuovo riuscire ad allungare a metà t [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Calcio a 5: scivolone interno del Valtournenche

La capolista Regis passa nel finale in Valle e resta a punteggio pieno

Brutto stop casalingo del Valtournenche che nella terza di andata del campionato di serie D si arrende 4-3 alla capolista Regis che continua così la sua marcia in vetta alla classifica. I biancoverdi di casa hanno giocato un pessimo primo tempo, nel quale sono stati troppo contratti, non riuscendo mai a far circolare bene la palla a causa di tantissimi errori in fase di passaggio o di controllo. I torinesi, pur non facendo nulla di speciale, sono [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Svaligiarono i videopoker, tre giovani patteggiano la pena

Tre patteggiamenti. Si è chiuso il processo a una banda di sei giovani aostani di origine romena responsabili di una serie di furti nelle macchinette videopoker e videolottery installate in due bar di Morgex e Pré Saint Didier. Eugen Ariton, 22 anni è stato conù dannato a 10 mesi di carcere; Virginel Calin, 33 anni e Paul Istrate, 21 anni sono stati condannati a nove mesi e 10 giorni di reclusione. Gli altri tre giovani, Ionut Lupu, Alin M [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Picchiato dal figlio: è fuori pericolo Mario Lillaz

L'uomo aggredito dal figlio la sera prima della finale regionale della bataille des reines è stato trasferito nel reparto di Otorinolaringoiatria

Migliorano le condizioni di Mario Lillaz, 54 anni, allevatore di Quart, picchiato selvaggiamente dal figlio Remigio, che dallo scorso 20 ottobre è in carcere con l'accusa di lesioni personali gravissime. Nei giorni scorsi l'uomo - dopo che i medici avevano smesso di sedarlo - è stato sottoposto a un intervento di ricostruzione maxillo facciale. Ieri, Lillaz è stato trasferito nel reparto di Otorinolaringoiatria.
(re.newsvda.it)


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Droga: studentessa fermata con 250 grammi di hashish

La giovane è stata fermata appena fuori dalla stazione ferroviaria

Detenzione di sostanze stupefacenti. Una studentessa di 21 anni è stata arrestata ieri sera a Châtillon, sorpresa appena fuori dalla stazione ferroviaria con 250 grammi di hashish. Un suo coetaneo è stato intercettato poco dopo a Verrès ed è stato denunciato a piede libero; aveva con sé un quantitativo minore di sostanze stupefacenti. Le indagini dei carabinieri - volte al contrasto dello spaccio tra minorenni - proseguono per accertare chi fosse [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

«Giochetto» dell'orologio urtato dallo specchietto: truffata anziana di Pont St-Martin

La truffatrice, una nomade cinquantenne residente a Torino è stata individuata e denunciata

Aveva ottenuto il suo obiettivo: spillare dei soldi a una ignara anziana che pensava di aver causato un danno al volante della sua utilitaria. Ma non aveva fatto i conti con i parenti della pensionata che si sono immediatamente rivolti ai carabinieri. Così, C.L., 50 anni, nomade residente in provincia di Torino è stata denunciata per tentata truffa dai carabinieri di Verrès. I fatti risalgono a qualche giorno addietro quando l'anziana è rimasta c [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Finanza locale: Aosta sforerà il patto di stabilità; il sindaco Giordano: «continuiamo a essere esattori per lo Stato centrale e centralista»

«La scelta politica è quella di pagare le imprese che hanno lavorato che altrimenti muoiono; in questa situazione rischiano sindaco e giunta»

«Giochetto» dell'orologio urtato dallo specchietto: truffata anziana di Pont St-Martin «Oggi votiamo gli equilibri di bilancio 2013 quando in tutto il resto del Paese, è stata accordata una proroga al 30 novembre. Non lo dico per dire quanto siamo bravi, siamo normali in un Paese che però normale non è più. Un esempio? Abbiamo impiegato sforzi e risorse per ragionare in termini di Tares e quando eravamo pronti ad applicarla il Parlamento ha deciso di ritornare sulla Tarsu, maggiorata di 30 centesimi. Ecco, continuiamo a fare gli es [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Operazione Golfo: l'ombra della criminalità campana sulla Valle d'Aosta

Arrestati questa mattina i torinesi Valter e Roberto Fonsato, e l'aostano Antonio D'Agostino con le accuse di tentata estorsione e furto; denunciata a piede libero una quarta persona; il commissario capo Donadio: «Situazione preoccupante»

«Giochetto» dell'orologio urtato dallo specchietto: truffata anziana di Pont St-Martin Tentata estorsione di oltre 100.000 euro, intimidazioni per ottenere un'assunzione coatta in un'impresa edile valdostana e un furto in un'abitazione di Gressan per un importo pari a circa 10.000 euro. Sono queste le accuse che hanno spinto il gip del Tribunale di Aosta, Maurizio D'Abrusco, a emettere un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Valter e Roberto Fonsato, 63 e 34 anni, entrambi residenti nel torinese, e di A [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Tempus Venit: assolti in appello i fratelli Tropiano

Ribaltata la sentenza di primo grado; lo sfogo dell'imprenditore Giuseppe: «Gettata la croce su persone che hanno soltanto cercato di proteggere la loro famiglia da possibili gravi conseguenze»; e ancora: «Certi politici dovranno ricredersi su di noi»

«Giochetto» dell'orologio urtato dallo specchietto: truffata anziana di Pont St-Martin La Corte d'Appello di Torino, II sezione penale, ribaltando di fatto la sentenza di primo grado pronunciata il 30 gennaio scorso dal gip Federica Bompieri, ha assolto «perché il fatto non costituisce reato» i fratelli Giuseppe (FOTO), Romeo e Salvatore Tropiano dall'accusa di favoreggiamento, accusa per la quale in primo grado - nell'ambito dell'inchiesta 'Tempus Venit' sui tentativi estorsivi posti in essere a danno degli imprenditori Giuseppe T [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Gressoney: recuperato l'escursionista padovano disperso sul Colle Pinter

Del 26enne nessuno aveva avuto più notizie dal pomeriggio di ieri, quando aveva deciso di abbandonare la compagnia della sorella e del suo fidanzato

«Giochetto» dell'orologio urtato dallo specchietto: truffata anziana di Pont St-Martin E’ stato recuperato «in discrete condizioni» nel primo pomeriggio di oggi, domenica 27 ottobre, dopo aver girovagato per ore nella zona che dal Colle Pinter - valico che divide le valli di Gressoney e di Ayas-Champoluc - sale verso il bivacco Lateltin (FOTO), tappa utile per la salita ai 3.313 metri di quota della Testa Grigia, l’escursionista padovano di 26 anni che risultava disperso dal tardo pomeriggio di sabato, dopo l’allarme dato dalla sor [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Soccorso alpino: è Adriano Favre il nuovo direttore

La giunta regionale lo ha nominato nella seduta di questa mattina scegliendo nella terna emersa dall'assemblea

«Giochetto» dell'orologio urtato dallo specchietto: truffata anziana di Pont St-Martin É stato preferito a Paolo Comune, nome che aveva ottenuto le maggiori preferenze in assemblea (64) e a Carlo Cugnetto (16 preferenze) ed è stato nominato nuovo direttore del Soccorso alpino valdostano. É Adriano Favre, guida alpina di Ayas, che in assemblea aveva ottenuto 15 consensi, ma che vanta una grande esperienza sul campo. «Abbiamo tenuto conto dell'esperienza, della grande competenza, del fatto che abbia già diretto in passa [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Tribunale: porta via frigorifero e letto dalla casa in affitto, condannato

Il proprietario Vincenzo Laval, nel settembre del 2012, non vedendo più da tempo il suo affittuario, decise di entrare nell'appartamento, scoprendo così l'ammanco

E' stato condannato a 15 giorni di reclusione, commutati in 30 giorni di libertà controllata, e al pagamento di 100 euro di multa, Martino Feo, 64 anni originario di Taurianova, in provincia di Reggio Calabria, che questa mattina è stato giudicato in contumacia per appropriazione indebita dinanzi al giudice del Tribunale di Aosta, Marco Tornatore. I fatti contestati risalgono al 2012, quando il proprietario della casa in cui Feo era in affi [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Processo Santoro ad Aosta: assoluzione «per non avere commesso il fatto»

L'ex conduttore di 'Annozero', su Rai 2, scagionato dall'accusa di concorso in diffamazione nei confronti di Mario Gatto, ex dirigente di Forza Italia in Piemonte, all'epoca dei fatti - ottobre del 2008 - residente a Courmayeur

Tribunale: porta via frigorifero e letto dalla casa in affitto, condannato Assolto per non avere commesso il fatto. E' questa la sentenza pronunciata poc'anzi dal giudice monocratico del Tribunale di Aosta, Davide Paladino, nei confronti di Michele Santoro, noto giornalista nonché attuale conduttore del talk show politico 'Servizio Pubblico' su La7, accusato di concorso in diffamazione. I fatti contestati, dopo i due rinvii disposti il 27 giugno e il 4 ottobre scorsi, si riferivano al 16 ottobre del 2008, quando d [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Furti: denunciato lunedì al Gros Cidac, ci riprova tentando di impossessarsi di una bicicletta in centro

Un 42enne astigiano, dopo essere stato colto in flagranza di reato lunedì, ieri ci è ricascato; ora il questore ne ha disposto l'allontanamento da Aosta tramite Foglio di via

Imperterrito, ci ha riprovato, nonostante due giorni prima fosse già stato 'beccato' in flagranza di reato. B.C., 42 anni di origini astigiane, che soltanto lunedì aveva tentato di rubare vestiti griffati per circa 300 euro all'interno del supermercato Gros Cidac, fatto per il quale era stato denunciato a piede libero per tentato furto, ieri ci ha riprovato, non più all'interno di un supermercato, bensì di fronte alle poste centrali di Aos [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

L'appello di Salvatore Borsellino: «Giovani, tocca a voi riprendervi il vostro paese, non c'è regione senza criminalità organizzata»

Il fratello del giudice antimafia ucciso il 19 luglio del 1992 a Palermo, nella strage di via D'Amelio, mette in guardia: «Da queste parti il fenomeno è ancora più pericoloso perché opera mimetizzandosi nel tessuto socio-economico-politico»

Furti: denunciato lunedì al Gros Cidac, ci riprova tentando di impossessarsi di una bicicletta in centro «Giovani, tocca a voi riprendervi il vostro paese, perché sappiate che non c'è regione del nostro Paese che possa considerarsi immune dal cancro della criminalità organizzata». E' questo il passaggio forse più significativo di Salvatore Borsellino, fratello del giudice antimafia Paolo Borsellino, ucciso il 19 luglio del 1992 nella strage di via D'Amelio, a Palermo, 57 giorni dopo la strage di Capaci, in cui perse la vita l'altro giudice ant [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Imbroglioni senza scrupoli chiedono denaro per conto dell'associazione mutilati e invalidi civili

L'Anmic precisa: «il nostro statuto vieta categoricamente ogni forma di raccolta di denaro»

La sede regionale dell'Anmic, associazione nazionale Mutilati e Invalidi Civili non chiede denaro porta a porta e non autorizza nessuno, per suo conto, a telefonare ai cittadini chiedendo offerte o sottoscrizioni in denaro. Si sono purtroppo verificati casi di imbroglioni senza scrupoli che hanno tentato di contattare al telefono alcune famiglie, presentandosi come 'Associazione Invalidi Civili', creando perplessità in chi ha ricevuto la c [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Incidente sul lavoro: due operai della Cogne Acciai Speciali in ospedale

Il fatto avvenuto attorno alle 13 nel reparto treno-vergella-barre; traumi da schiacciamento che, per uno dei due lavoratori, sono stati ritenuti guaribili in 30 giorni

Imbroglioni senza scrupoli chiedono denaro per conto dell'associazione mutilati e invalidi civili Incidente sul lavoro, quello occorso attorno alle 13 a due operai valdostani all'interno dello stabilimento della Cogne Acciai Speciali, ad Aosta, più precisamente nel reparto treno-vergella-barre. A.A., 37 anni, ha subito un forte trauma da schiacciamento, motivo per cui è stato ricoverato nel reparto di Ortopedia e Traumatologia dell'ospedale Umberto Parini di Aosta con una prognosi di 30 giorni. M.S., 43 anni, capoturno, a sua volt [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Inchiesta Usque Tandem: al 22 novembre la nuova udienza preliminare

Problemi di notifica di alcuni atti di comparizione alla base del rinvio odierno

E' stata nuovamente convocata per il prossimo 22 novembre l'udienza preliminare dinanzi al gup Giuseppe Colazingari in merito all'inchiesta 'Usque Tandem' sull'acquisizione del parcheggio pluripiano e sui lavori di ampliamento dell'ospedale Umberto Parini di Aosta. Chiamati a comparire - dopo il rinvio disposto questa mattina a seguito di alcuni problemi legati alla notifica di alcuni atti di comparizione - saranno le sette persone per le q [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Gros Cidac: denunciato per aver tentato di rubare vestiti e generi alimentari

Un astigiano di 42 anni si sarebbe impossessato di capi di abbigliamento griffati per un valore di circa 300 euro, vestendosi nei camerini dove sono stati rinvenuti i suoi vestiti

B.C., 42 anni astigiano, è stato denunciato a piede libero dagli agenti della Squadra Volanti della Questura di Aosta per aver tentato un furto al supermercato Gros Cidac, attorno a mezzogiorno di lunedi. Gli agenti erano intervenuti su richiesta del personale di vigilanza dell'esercizio commerciale, in quanto l'uomo aveva fatto suonare le barriere antitaccheggio nel tentativo di rubare pochi generi alimentari, per un valore di circa 4 euro [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Follia in arena: Remigio Lillaz rimane in carcere, per lui niente arresti domiciliari

Il gip Maurizio D'Abrusco ha accolto la richiesta di misura cautelare del pm Luca Ceccanti, respingendo quella avanzata dalla difesa; il giovane nell'interrogatorio ha sostenuto che è stato il padre a colpirlo per primo

Gros Cidac: denunciato per aver tentato di rubare vestiti e generi alimentari Il gip del Tribunale di Aosta, Maurizio D'Abrusco, ha deciso: Remigio Lillaz deve rimanere in carcere a Brissogne. Al termine dell'interrogatorio di questa mattina, durato poco meno di 20 minuti, dalle 9.35 alle 9.53, in cui il giovane ha sostenuto che è stato stato il padre ad alzare per primo le mani, il gip ha accolto la richiesta di misura cautelare in carcere avanzata dal pm Luca Ceccanti, respingendo quella degli arresti domiciliari p [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Sconcertante: papà abbandona il figlio di 4 anni in strada per giocare ai videopoker

E' accaduto ieri sera in via Chambery, ad Aosta; K.B., 40enne tunisino, è stato denunciato per abbandono di minore

Gros Cidac: denunciato per aver tentato di rubare vestiti e generi alimentari Un bambino di 4 anni viene letteralmente abbandonato in strada da suo padre, troppo preoccupato di potersi sedere il prima possibile davanti alle macchinette videopoker. Sembra incredibile, ma è quanto accaduto ieri sera - martedì 22 ottobre - in via Chambery, ad Aosta, dove una signora allarmata dal fatto di avere visto un bimbo molto piccolo giocare tutto solo a bordo strada con un pallone, ha immediatamente allertato i Carabinieri.  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Enologia: scomparso nella notte Alberto Capietto

Il direttore commerciale della Kiuva di Arnad stroncato da un infarto in un albergo nei dintorni di Ivrea

Gros Cidac: denunciato per aver tentato di rubare vestiti e generi alimentari É scomparso la notte scorsa stroncato da un infarto Alberto Capietto, 56 anni, residente a Sarre, agente commerciale nel campo enogastronomico e direttore commerciale della cooperativa La Kiuva di Arnad. L'uomo si trovava nei pressi di Ivrea per una cena di lavoro e, vista l'ora tarda, aveva deciso di passare la notte in un albergo dove è stato colto da malore. Molto conosciuto in Valle d'Aosta, Capietto era membro del direttivo val [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Follia in arena: restano gravissime le condizioni di Mario Lillaz

Domani mattina il figlio Remigio comparirà davanti al Gip per l'udienza di convalida del fermo

Gros Cidac: denunciato per aver tentato di rubare vestiti e generi alimentari Restano molto gravi le condizioni di Mario Lillaz, 54 anni di Quart, che sabato sera è stato pestato a sangue durante una lite con il figlio Remigio (29 anni) nel parcheggio dell'arena della Croix Noire. La prognosi rimane riservata e al momento non sono state segnalate variazioni di rilievo. Il figlio Remigio domani mattina alle 9 comparirà davanti al Gip per l'udienza di convalida del fermo. (In foto Remigio Lillaz all'arena della C [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Processo Roberto Vicquery: il 31 ottobre chiamati a esprimersi i consulenti di parte

Nel procedimento per le presunte lesioni personali inferte a Luca Lotto, tutto sembra ruotare attorno al grado di intensità della presa del coordinatore regionale sul braccio del suo funzionario

Gros Cidac: denunciato per aver tentato di rubare vestiti e generi alimentari «Sicuramente, tornando indietro, non rifarei più quel gesto, viste le conseguenze. Mi mancano tre anni alla pensione, e mai avrei immaginato di essere portato in tribunale per sentirmi dare del violento. Mi fa male al cuore sentirlo dire». E' questo uno dei passaggi, sicuramente il più significativo, della deposizione di questa mattina di Roberto Vicquery (in FOTO insieme al suo difensore) dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Aosta, Ma [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Tribunale: condannato il ladro del profumo Hugo Boss da 100ml

Jaouad Moubssir, marocchino di 23 anni, riuscì a fare perdere le sue tracce, ma venne individuato qualche tempo dopo attraverso un riconoscimento fotografico in Questura

E' stato condannato a 4 mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 300 euro, questa mattina dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Aosta, Marco Tornatore, il marocchino Jaouad Moubssir, 23 anni, accusato del furto di un profumo (una confezione Hugo Boss da 100ml) dalla profumeria Modus di via Gramsci, ad Aosta. Il fatto contestato risale al 22 novembre del 2012, quando il ragazzo - una volta entrato «con fare sospetto», ha r [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Tor des Géants: disposti nuovi accertamenti sulla morte di Yuan Yang

Il quesito di fondo sembra essere: il corridore cinese avrebbe potuto essere salvato se le operazioni di soccorso fossero state più veloci?

Tribunale: condannato il ladro del profumo Hugo Boss da 100ml Yuan Yang (FOTO), il manager quarantatreenne della Bosch China morto alle 1.50 del 9 settembre scorso a seguito di una caduta poco sotto il Col de la Crosatie, nella prima giornata di gara della quarta edizione del Tor des Géants, avrebbe potuto essere salvato se le operazioni di soccorso fossero state più veloci? Sembra essere questo il quesito a cui cercheranno di dare una risposta i nuovi accertamenti disposti dalla Procura della Repubbl [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Corte dei Conti: archiviata l'inchiesta USL sulle prestazioni aggiuntive in regime di LPA

Tutto risolto con un accordo di transazione la cui cifra risulterebbe di poco superiore ai 60.000 euro, somma destinata all'acquisto di future ore a favore dell'Azienda

Tribunale: condannato il ladro del profumo Hugo Boss da 100ml Archiviazione. E' quanto scritto sulle lettere ricevute tra giovedì e venerdì da tutti i personaggi a vario titolo coinvolti nell'inchiesta conclusa la settimana scorsa dalla Procura regionale della Corte dei Conti sulla gestione del sistema delle prestazioni aggiuntive rese dal personale del servizio sanitario regionale nell'interesse dell'Azienda Usl (le cosiddette LPA). Un'istruttoria, quella avviata circa un anno fa dal procuratore reg [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Follia in arena: pestato a sangue dal figlio, rischia la vita

Mario Lillaz, 54 anni, intubato e sedato, è in prognosi riservata per via dei traumi riportati sabato sera; il figlio Remigio, di 29 anni, è stato arrestato per lesioni personali aggravate dai futili motivi

Tribunale: condannato il ladro del profumo Hugo Boss da 100ml Lotta tra la vita e la morte, Mario Lillaz (FOTO), 54 anni di Quart, ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Umberto Parini di Aosta, dove è giunto nella tarda serata di sabato, dopo essere stato letteralmente pestato a sangue da suo figlio, Remigio Lillaz di 29 anni, arrestato dagli agenti della Squadra mobile della Questura di Aosta nella mattinata di ieri, domenica 20 ottobre, direttamente all'arena della [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Polizia: eseguito un ordine di cattura nei confronti di un ricercato per rapina

A Tommaso Marinkovic, già recluso a Brissogne da fine settembre, è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Treviso

Gli agenti della Squadra mobile della Questura di Aosta hanno eseguito un ordine di custodia cautelare in carcere - emesso dal Tribunale di Treviso - nei confronti di Tommaso Marinkovic, 26 anni di origine rumena, nato a Treviso. L'uomo era ricercato per rapina aggravata in concorso, per aver rapinato in abitazione, di notte, insieme ad altre tre persone e utilizzando violenza nei confronti di un'anziana signora residente in provincia di T [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Aggredisce il padre nel piazzale dell'arena: arrestato 29enne di Quart

Remigio Lillaz si è scagliato contro il padre Mario ieri, in tarda serata; prelevato dall'arena qualche ora fa, è stato trasferito alla casa circondariale di Brissogne

Polizia: eseguito un ordine di cattura nei confronti di un ricercato per rapina E' stato trasferito alla casa circondariale di Brissogne Remigio Lillaz, classe 1984, collaboratore di un allevatore di Gignod, accusato di lesioni personali, con l'aggravante dei futili motivi e del grado di parentela. Ieri sera, intorno alle 23.30, nel piazzale antistante la Croix Noire, il giovane avrebbe aggredito il padre Mario, 54 anni di Quart, addirittura utilizzando una transenna di ferro. L'uomo è ricoverato in prognosi riservata [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Furti: 'beccati' due ladri di rame

Nella zona di Sarre, durante i loro raid furtivi, avrebbero asportato complessivamente circa 1.500 kg di metallo tra grondaie e coperture delle casette dell'acquedotto

Polizia: eseguito un ordine di cattura nei confronti di un ricercato per rapina F.C., 29 anni, e V.C., 30 anni, entrambi di origini rumene, sono stati denunciati a piede libero dagli agenti della Sezione reati contro il patrimonio della Squadra mobile della Questura di Aosta per furto pluriaggravato e ricettazione di rame. Le indagini hanno preso avvio dalle segnalazioni di furti di manufatti in rame, soprattutto nella zona di Sarre: in particolare, sono state rubate grondaie e coperture delle casette dell'acquedotto [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Batailles de Reines: allevatore incornato dalla sua mucca

Jean-Pierre Follonier, svizzero di Haudères, nel Valais, è stato portato in Pronto soccorso per accertamenti

E' finito al Pronto soccorso dell'ospedale Umberto Parini di Aosta per accertamenti, Jean-Pierre Follonier, l'allevatore svizzero di Haudères, nel Valais, che questa mattina - nel corso delle operazioni preliminari alle batailles della 2ª edizione del concorso 'Reine de l'Espace Mont Blanc' - è stato incornato dalla sua mucca, Flocon.
Trasportato al Pronto soccorso, le sue condizioni non sarebbero comunque gravi.
(pa.ba.)


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Atti osceni: trentenne di Charvensod condannato per essersi calato i pantaloni davanti alla barista

Il fatto avvenne il 3 marzo scorso nel locale Slot Café di Aosta; inflitti 8 mesi a Denis Davide Cuneaz

Denis Davide Cuneaz, trentenne di Charvensod, è stato condannato questa mattina dal giudice monocratico del Tribunale di Aosta, Marco Tornatore, a 8 mesi di reclusione per atti osceni. Il giovane, il 3 marzo del 2013, una volta entrato nel locale Slot Café di via Chambery, ad Aosta, avrebbe calato i pantaloni davanti alla barista, iniziando poi a masturbarsi. A filmare il tutto è stato il circuito di videosorveglianza interno all'es [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Valtournenche: condannato per lo schiaffone rifilato a un maestro di sci

A Felice Pontiroli sono stati inflitti 6 mesi di reclusione - oltre al pagamento di una provvisionale di 3.780 euro - per aver causato la rottura della membrana timpanica a Davide Corradi, 23enne del Breuil

Atti osceni: trentenne di Charvensod condannato per essersi calato i pantaloni davanti alla barista E' stato condannato a 6 mesi di reclusione, oltre al pagamento di una provvisionale di 3.780 euro e alle spese processuali e degli avvocati, Felice Pontiroli, 45 anni di Valtournenche, accusato di lesioni personali. I fatti oggetto del procedimento risalgono alla notte tra il 20 e il 21 gennaio scorsi: in un locale di Valtournenche, una volta avvicinatosi al bancone, l'imputato si sarebbe rivolto a Davide Corradi (FOTO), maestro di sci di 2 [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Aosta: arrestato per l'inosservanza dell'obbligo di rimanere in casa nelle ore notturne

E' accaduto a un 43enne del Capoluogo, che era affidato in prova ai servizi sociali

V.A., 43 anni di Aosta, è stato arrestato ieri dagli agenti della Squadra mobile della Questura di Aosta in esecuzione di un decreto del magistrato di sorveglianza di Novara, che ha sospeso l'affidamento provvisorio al servizio sociale. Durante un servizio di controllo domiciliare, l'uomo non era stato trovato presso il domicilio dove lo stesso aveva l'obbligo di permanere nelle ore notturne, così come disposto dal Tribunale di sorveglianz [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Furti: rinvenute otto biciclette occultate in un magazzino nel centro di Aosta

Chi avesse subito il furto, può presentarsi negli uffici della Squadra mobile con la chiave del lucchetto di sicurezza

Aosta: arrestato per l'inosservanza dell'obbligo di rimanere in casa nelle ore notturne Otto biciclette - tutte ancora in ottimo stato - sono state rinvenute dalla Sezione furti della Squadra mobile della Questura di Aosta all'interno di un magazzino abbandonato nel centro di Aosta.
Chi avesse subito il furto può presentarsi negli uffici della Squadra mobile munito dell'eventuale denuncia e con la chiave del lucchetto di sicurezza.
(pa.ba.)


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Incidente sul lavoro: grave un operaio in un cantiere sulla A5

Un cinquantenne alessandrino, verso le 15, ha subito un trauma maxillo-facciale a causa di un impatto con una sbarra di metallo

Aosta: arrestato per l'inosservanza dell'obbligo di rimanere in casa nelle ore notturne Un operaio cinquantenne della provincia di Alessandria, questo pomeriggio, verso le 15, sull'autostrada A5, all'altezza di Nus, è rimasto ferito in un incidente sul lavoro. Impegnato in un cantiere su un tratto di carreggiata chiuso al traffico, in direzione Torino, ha subito un trauma maxillo-facciale a causa di un impatto con una sbarra di metallo trasportata da un camion. Inizialmente privo di sensi, è stato trasportato al Pronto s [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Incidenti stradali: morto un camionista lituano sull'autostrada A5

Alla base della tragedia ci sarebbe stato lo scoppio di uno pneumatico del tir, che una volta uscito dalla carreggiata, si è ribaltato in una scarpata

Lo scoppio di uno pneumatico. Sarebbe questa la causa alla base dell'incidente mortale occorso a un camionista di nazionalità lituana sull'A5, alla progressiva chilometrica 60+700, all'altezza di Donnas, poche centinaia di metri più avanti dell'uscita della galleria in corrispondenza del Forte di Bard. Attorno alle 17, mentre percorreva il tratto di autostrada in direzione Torino, il suo autoarticolato è uscito dalla carreggiata ribaltandos [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Lutto: è morto Cornelio Vietti, co-fondatore dell'ipermercato Gros Cidac

La cerimonia funebre si terrà domani, venerdì, nella chiesa di Saint-Martin de Corléans, ad Aosta

Incidenti stradali: morto un camionista lituano sull'autostrada A5 E' morto ieri, in una clinica di Biella Cornelio Vietti, tra i fondatori dell'ipermercato Gros Cidac. Aveva 85 anni. Vietti era molto conosciuto anche per la sua partecipazione allo Charaban, il teatro popolare, nel quale dava vita al personaggio di Cornelius. I funerali si terranno domani, venerdì 18 ottobre alle 14.15 nella chiesa di Saint-Martin de Corléans, ad Aosta. Nella foto, un'immagine d'antan del Cash & Carry della [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Tribunale: condannato per essersi fatto trasferire 186.000 euro sui suoi conti da un'ultraottantenne

Michele Giovinazzo, nel 2011, secondo la tesi dell'accusa - accolta dal giudice - avrebbe carpito la fiducia di un'anziana vicina di casa, che in quel periodo sarebbe stata vittima di una condizione di deficienza psicologica

Incidenti stradali: morto un camionista lituano sull'autostrada A5 Due anni di reclusione e il pagamento di 1.000 euro di multa. E' la condanna inflitta questa mattina dal giudice monocratico del Tribunale di Aosta, Marco Tornatore, a Michele Giovinazzo, 53 anni di Aosta, accusato di circonvenzione di persone incapaci. I fatti contestati risalgono al periodo compreso tra la fine del 2010 e l'inizio del 2012: questa mattina in aula, anche grazie all'ascolto di diversi testimoni (tra cui due funzionari banca [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Droga: fermata con siringa e laccio emostatico in auto, condannata per guida sotto l'effetto di stupefacenti

Luciana Annunziata il 20 marzo del 2012 venne fermata in corso Battaglione, ad Aosta, alla guida di una Chrysler Voyager

E' stata condannata a sei mesi di reclusione, al pagamento di 1.500 euro di multa e a tutta una serie di limitazioni amministrative (tra cui la confisca dell'auto e provvedimenti relativi alla sua patente di guida), Luciana Annunziata, trentatreenne di origini molisane, nel processo andato in scena questa mattina dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Aosta, Davide Paladino. La donna è stata condannata per essersi messa alla guida [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Bigiotteria non conforme alla legge, sanzione di 25 mila euro

Ieri, martedì, al mercato cittadino, operazione dei baschi verdi e degli ispettori della Chambre Valdôtaine

Droga: fermata con siringa e laccio emostatico in auto, condannata per guida sotto l'effetto di stupefacenti 11 mila pezzi di bigiotteria, tra collanine, charms, ciondolini, simil pietre preziose sono stati sequestrati ieri, martedì, al mercato cittadino del capoluogo, a un commerciante ambulante di origine extracomunitaria, con regolare licenza di vendita. La merce in vendita era difforme alle norme vigenti in materia di sicurezza generale dei prodotti, così come è previsto dal Codice del Consumo. I monili erano infatti sprovvisti delle informazioni me [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Droga: retata della Polizia tra piazza Plouves e piazza Narbonne

Un minorenne è stato denunciato per cessione di stupefacenti e altri cinque segnalati al prefetto per possesso di droghe leggere

Operazione 'Piazza Pulita', quella svolta nel pomeriggio di ieri, martedì 15 ottobre, dagli uomini della Sezione narcotici della Squadra mobile della Questura di Aosta, più precisamente tra le piazze Plouves e Narbonne, ad Aosta. Al termine dei controlli, scattati in relazione a numerose segnalazioni di atti vandalici e schiamazzi eccessivi in queste due piazze, un minorenne è stato denunciato per cessione di stupefacenti (uno spinello) e a [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Crack Eurotravel: altro rinvio per l'udienza preliminare

Rinviata al prossimo 22 gennaio, in attesa «di alcuni documenti che il curatore fallimentare deve ancora produrre agli atti», fanno sapere dalla difesa di Angelo e Anacleto Benin

Droga: retata della Polizia tra piazza Plouves e piazza Narbonne E' stata nuovamente rinviata, questa volta al prossimo 22 gennaio, dopo lo slittamento dal 12 giugno a oggi, mercoledì 16 ottobre, l'udienza preliminare relativa al fallimento del tour operator Eurotravel. A giudizio dinanzi al gup ci sono i due fratelli Benin, Angelo per quanto concerne il fallimento Eurotravel e Anacleto per quanto riguarda il fallimento Et Holding, accusati di concorso in bancarotta continuata e aggravata. Il rin [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Incidente sul lavoro: 25enne finisce in Rianimazione dopo essere stato travolto da un pacco di materiale isolante

Il fatto avvenuto questa mattina, attorno alle 11, in un cantiere nei pressi del municipio di St-Christophe

E' stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Umberto Parini di Aosta, C.F., valdostano di 25 anni, protagonista di un incidente sul lavoro che questa mattina, attorno alle 11, l'ha visto suo malgrado coinvolto in un cantiere di St-Christophe, nei pressi del municipio. Per cause ancora al vaglio degli inquirenti - sul posto sono intervenuti 118, Vigili del Fuoco, Carabinieri e tecnici dell'Usl - un pacc [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Verrès: un'intera famiglia intossicata dalle esalazioni da monossido di carbonio

Altri quattro casi presi in carico dal Pronto soccorso dopo i tre di ieri, martedì 15 ottobre

Dopo la famiglia intossicata all'alba di ieri - martedì 15 ottobre - a Fénis, oggi - mercoledì 16 - il Pronto soccorso dell'ospedale Umberto Parini di Aosta ha registrato la presa in carico di altri quattro casi di probabile intossicazione da monossido di carbonio. Più nel dettaglio, si tratta di un'intera famiglia residente a Verrès: padre, madre e due figli maggiorenni. I pazienti - secondo quanto riferito da fonti ospedaliere - si [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Corecom VdA: il Tar rigetta la richiesta di sospensiva avanzata dal presidente Manuela Ghillino

L'udienza nel merito, non ancora fissata, si terrà nei prossimi mesi

Verrès: un'intera famiglia intossicata dalle esalazioni da monossido di carbonio I giudici amministrativi del Tar della Valle d'Aosta, nell'udienza in programma questa mattina, hanno rigettato la richiesta di sospensiva della decadenza del consiglio del Corecom della Valle d'Aosta, richiesta che era stata presentata dal presidente Manuela Ghillino (FOTO). La ricorrente, più nel dettaglio, aveva chiesto l'annullamento dell'avviso inviato dal presidente del Consiglio regionale, atto con il quale era stata di fatto respin [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Alluvione, il presidente Rollandin: «Un dovere ricordare»

Sono passati tredici anni dalla profonda ferita che l'inondazione inflisse alla Valle d'Aosta

Verrès: un'intera famiglia intossicata dalle esalazioni da monossido di carbonio Il 15 ottobre 2000 la Valle d'Aosta si svegliò sotto choc assistendo impotente a una delle pagine più brutte della sua storia. La pioggia battente portò acqua, fango e distruzione. Diciassette le vittime, migliaia gli sfollati e oltre mille miliardi di danni. Il presidente della Regione Augusto Rollandin ha voluto ricordare così quelle tragiche giornate. «Tredici anni fa la Valle d’Aosta viveva una delle giornate più trist [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Griglia per barbecue intossica una famiglia di Fénis

Tre persone sono finite all'ospedale, la madre e il figlio trasferiti in Piemonte ma le condizioni non sono gravi

Le esalazioni di monossido di carbonio, sprigionati da una griglia per barbecue ha mandato all'ospedale una famiglia di origine marocchina residente a Fénis. Padre, madre e figlio sono rimasti intossicati e trasportati dal 118 al pronto soccorso dell'ospedale Parini di Aosta. Per la donna e il figlio è stato poi disposto il ricovero in una struttura piemontese, specializzata nelle terapie in camera iperbarica, ma le condizioni non sembrano [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Strazio di un padre: «Grazie Gabriele, sono stati i 7 anni più belli della mia vita»

Domani pomeriggio - martedì 15 - i funerali in chiesa parrocchiale a Gignod del bambino deceduto in ospedale a Torino

Griglia per barbecue intossica una famiglia di Fénis Saranno celebrati domani pomeriggio, martedì 15 ottobre, in chiesa parrocchiale a Gignod, i funerali di Gabriele Tondat, il bimbo di 7 anni morto giovedì 10 all'ospedale Regina Margherita di Torino dopo essere stato ricoverato a causa di forti dolori addominali. Nella foto il piccolo Gabriele Tondat insieme a papà Fabio in occasione del 14° Memorial Spadino, tenutosi il 7 aprile scorso sul piazzale italiano del Traforo del Monte Bianco.  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Media Valle: bimba di 9 anni contesa da nonna e mamma

Da qualche giorno è stata promossa una petizione affinché venga rispettato il volere della bambina, che domenica 20 ottobre verrà trasferita al domicilio della madre

Griglia per barbecue intossica una famiglia di Fénis «Voglio bene alla mamma, ma voglio stare con la nonna». E' questo il grido lanciato - stando a quello che ci ha raccontato la nonna paterna - dalla piccola Rachele (nome di fantasia), bimba di 9 anni residente in un paese della media Valle, che sin dalla nascita - tranne una breve parentesi iniziale - è sempre vissuta a casa della nonna. Una figura, quella della nonna paterna, dalla quale domenica 20 ottobre dovrà staccarsi, visto che un d [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Migranti: maxi multa di 100.000 euro patteggiata dal 'passeur' che ha cercato di condurre in Svizzera 10 eritrei

Nel frattempo nella valle del Grande è stata fermata una seconda auto con a bordo altri 4 migranti di origini eritree; anche in questo caso arrestato il conducente, che ha patteggiato a sua volta 30.000 euro di multa

Griglia per barbecue intossica una famiglia di Fénis Otto mesi di carcere (pena sospesa) e una maxi multa di 100.000 euro. E' la pena patteggiata questa mattina dinanzi al gip del Tribunale di Aosta, Maurizio D'Abrusco, da Isac Gaebren Yohannes, eritreo di 40 anni residente a Montreux, in Svizzera, accusato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina dopo essere stato sorpreso all'alba di sabato mentre tentava di trasportare in territorio elvetico - attraverso il colle del Gran San Bernardo - [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Gran San Bernardo: undici migranti salvati dalla neve e dal gelo mentre tentavano di entrare in Svizzera

Per sfuggire al freddo, avevano cercato rifugio all'interno di una casa cantoniera sotto il colle

Sorpresi dalla neve in quota, si sono rifugiati all'interno di una casa cantoniera, nel tentativo di scampare al freddo. Undici migranti di nazionalità eritrea, sono stati soccorsi la notte scorsa mentre cercavano di entrare in Svizzera attraverso il colle del Gran San Bernardo: una volta scoperti, hanno tentato di fuggire, venendo però quasi immediatamente recuperati da Polizia e Guardia di Finanza. Sul posto è intervenuta anche la P [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Migranti: arrestato il conducente dell'auto con a bordo gli undici eritrei

Sarà processato per direttissima lunedì: l'accusa è di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

E' stato arrestato questa mattina, in attesa del processo per direttissima fissato per lunedì in Tribunale ad Aosta, il conducente dell'Opel Zafira su cui viaggiavano undici migranti eritrei soccorsi la notte scorsa lungo la strada statale 27, pochi chilometri sotto il colle del Gran San Bernardo, dove avevano trovato riparo dalla neve e dal gelo all'interno di una casa cantoniera. Si tratta di un cittadino svizzero di origini eritree, con [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Tribunale: condannata l'amministratrice Graziella Picchiottino, che dovrà risarcire 35.000 euro ai suoi ex condomini

Secondo il capo di imputazione, tra il luglio del 2007 e il giugno del 2011 si sarebbe appropriata indebitamente di 197.280 euro dalla cassa e dal conto del condominio 'Corléans' di Aosta; il suo difensore ha già annunciato che ricorrerà in Appello

Migranti: arrestato il conducente dell'auto con a bordo gli undici eritrei E' stata condannata a 4 mesi di reclusione, pena sospesa previo risarcimento dei danni (35.000 euro) alla parte civile entro tre mesi dal deposito della sentenza (più la liquidazione di 3.200 euro quale parcella dell'avvocato di parte civile), Graziella Picchiottino, 55 anni di Sarre, che nel maggio scorso venne denunciata dalla Guardia di Finanza di Aosta - in qualità di ex amministratrice del condominio 'Corléans' (FOTO) - per i reati di approp [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Breuil-Cervinia: scomparso da mercoledì sera un cuoco di 47 anni

Fabrizio Faccio è stato avvistato per l'ultima volta a piedi mentre scendeva la strada regionale per la Valtournenche

Migranti: arrestato il conducente dell'auto con a bordo gli undici eritrei Prima di allontanarsi, in data 8 ottobre, ha 'postato' un personale sfogo sulla pagina del suo profilo Facebook. Fabrizio Faccio (FOTO), 47 anni, presidente dell'Unione Cuochi Valle d'Aosta nonché ex presidente degli Aosta Bugs di baseball, risulta scomparso da mercoledì sera da Breuil-Cervinia, località dove lavora come cuoco e dove vive con la compagna e i figli. Dopo essere stato visto per l'ultima volta nella notte tra mercoledì e [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Tragedia: bimbo di 7 anni di Gignod muore al Regina Margherita di Torino

Gabriele Tondat era entrato martedì al Pronto soccorso pediatrico del Beauregard a causa di forti dolori addominali; all'esame autoptico il compito di svelare le cause della morte

Migranti: arrestato il conducente dell'auto con a bordo gli undici eritrei Tragedia, quella avvenuta nel pomeriggio di ieri - giovedì 10 ottobre - all'ospedale pediatrico Regina Margherita di Torino, dove è deceduto un bambino valdostano di 7 anni, Gabriele Tondat, figlio del postino di Gignod, Fabio Tondat, che martedì 8 ottobre era stato portato al Pronto soccorso pediatrico dell'ospedale Beauregard di Aosta. Sottoposto a un intervento mini invasivo, una laparoscopia esplorativa, così da poter conoscere le cause [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Autostrada A5: scontro tra due tir, uno dei conducenti finisce al Pronto soccorso

L'incidente avvenuto all'imbocco del casello di Aosta est, in direzione del Capoluogo; traffico deviato sulla strada statale 26

Migranti: arrestato il conducente dell'auto con a bordo gli undici eritrei Incidente stradale, quello avvenuto attorno alle 16.45 sull'autostrada A5, proprio all'imbocco del casello di Aosta est, in direzione del Capoluogo, in cui sono rimasti coinvolti due autoarticolati. Sul posto stanno tutt'ora operando gli uomini della Polstrada di Pont-St-Martin e la squadra taglio dei Vigili del Fuoco, con uno dei due conducenti dei mezzi pesanti trasportato dal 118 al Pronto soccorso dell'ospedale Umberto Parini di Aosta, [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Delitto Cogne: l'avvocato Taormina trascina in Tribunale Annamaria Franzoni e Stefano Lorenzi

Ai due coniugi il legale chiede il pagamento degli onorari a suo dire mai corrisposti, quantificati in 771.507 euro; l'udienza prevista dinanzi ai giudici del Tribunale civile di Bologna

Migranti: arrestato il conducente dell'auto con a bordo gli undici eritrei 771.507 euro. E' quanto chiede l'avvocato ed ex deputato del Pdl, Carlo Taormina (FOTO), ad Annamaria Franzoni e al marito Stefano Lorenzi, che sono stati citati dinanzi al Tribunale civile di Bologna. Più nel dettaglio, l'avvocato Taormina - che difese la Franzoni dal 2002 al 2007 - chiede che i giudici li condannino a pagare gli onorari che a suo dire non gli sono mai stati corrisposti. La citazione è stata notificata ai coniugi n [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Guardia di Finanza: sequestrate 14 mila paia di scarpe

Le calzature - per un valore di circa 120 mila euro - erano sprovviste delle indicazioni relative alla provenienza, origine e importatore comunitario ed erano destinate a Napoli

Migranti: arrestato il conducente dell'auto con a bordo gli undici eritrei 14 mila paia di calzature sequestrate perchè sprovviste di qualsiasi indicazione relativa a origine, provenienza e altre informazioni circa l'importatore o il distributore comunitario come invece ordinano il Codice del consumo e un decreto ministeriale del 1996. Il sequestro è stato operato nella tarda serata di ieri, mercoledì 9 ottobre, al traforo del Monte Bianco, da una pattuglia di baschi verdi del Gruppo Guardia di Finanza, impegnati nel co [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Anna Maria Franzoni esce dal carcere: da lunedì scorso ammessa a lavorare in un laboratorio di sartoria

In applicazione dell'articolo 21 dell'ordinamento penitenziario, può uscire al mattino dalla casa circondariale della Dozza per rientrarvi la sera

Migranti: arrestato il conducente dell'auto con a bordo gli undici eritrei Anna Maria Franzoni, condannata dalla Corte d'Appello di Torino - nell'aprile del 2007 - a 16 anni di reclusione per il delitto del figlio Samuele Lorenzi, avvenuto la mattina del 30 gennaio 2002 all'interno della villetta di famiglia in frazione Montroz, a Cogne, è stata ammessa al lavoro esterno dal carcere di Bologna, in applicazione dell'articolo 21 dell'ordinamento penitenziario. Anna Maria Franzoni, per recarsi in una cooperativa bolo [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Casinò, la maggioranza respinge l'attacco ai vertici aziendali

Respinta la mozione delle minoranze che chiedeva la rimozione di cinque manager

La discussione generale in notturna sulla mozione di minoranza che reclama le teste dei cinque top manager della Resort & Casinò di Saint-Vincent si protrae per tre interminabili ore per finire con un nulla di fatto: nessun franco tiratore in maggioranza - nulla può il voto segreto - e i vertici del Casinò incassano la fiducia e conservano l'incarico. A spiegare le ragioni del no è stato l’assessore al Bilancio Mauro Baccega: «Non possiamo [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Usl, monito dei sindacati: no a un direttore generale scelto in base a logiche spartitorie

Le organizzazioni sindacali (dodici sigle) lanciano un appello in merito alla nomina del nuovo direttore generale dell'Usl Valle d'Aosta: che non sia scelto in base alla logica della "spartizione di cariche o di meri calcoli di opportunità politiche" - si legge in una nota - "ma che rappresenti l'espressione di una seria e oggettiva valutazione dell'esperienza specifica maturata dai singoli candidati nel settore sanitario e dei risultati dagli st [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Operazione 'Hybris': «La nostra famiglia non c'entra nulla con la mafia»

Parla la moglie di Claudio Taccone e madre di Ferdinando e Vincenzo; i tre questa mattina erano in Tribunale ad Aosta per l'udienza sulle eventuali misure di prevenzione da applicare loro una volta usciti dal carcere

Usl, monito dei sindacati: no a un direttore generale scelto in base a logiche spartitorie «La mia famiglia con la mafia non c'entra assolutamente nulla. Tante cose sono state dette dagli inquirenti sul nostro conto, l'unica verità è che mio marito e io abbiamo fatto tanti sacrifici per crearci una famiglia composta da ben otto figli, una famiglia normale, che si è sempre guadagnata da mangiare lavorando onestamente». Sono le parole rilasciate questa mattina all'esterno del palazzo di giustizia di Aosta da Maria Cristina Fazari, [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Traforo Monte Bianco: arrestato un minore rumeno

A suo carico aveva pendente un ordine di cattura emesso dal Tribunale per i minorenni di Roma

Gli agenti della Sottosezione Polizia di Frontiera del Traforo del Monte Bianco, ieri mattina, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale per i minori di Roma nei confronti di E.C., cittadino rumeno di 17 anni. Durante un controllo effettuato su un pullman proveniente dalla Francia, in ingresso in Italia, il giovane è stato identificato grazie all'esame delle impronte digitali, da cui è emerso il prov [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Scherzo finito male: 17enne in ospedale con sospette lesioni interne

Un compagno di classe, un paio di settimane fa, gli avrebbe 'sparato' un getto d'aria compressa alla schiena; sull'accaduto indaga la Polizia

Traforo Monte Bianco: arrestato un minore rumeno Ha rischiato di vedersi perforato l'intestino, oltre ad aver subito alcune sospette lesioni interne. E' quanto riportato da uno studente di 17 anni di un istituto professionale aostano, rimasto vittima di uno scherzo (finito male) da parte di un suo compagno di classe, che a un certo punto gli avrebbe 'sparato' un getto d'aria sul fondoschiena con un compressore ad aria compressa. Ricoverato immediatamente nel reparto di Chirurgia d'u [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Stalking: condannato a due anni e tre mesi un torinese di 37 anni

Tra il 2010 e l'inizio del 2012 Giovanni Crisopulli avrebbe maltrattato e inferto lesioni alla sua ex compagna, Chiara Dondeynaz

Traforo Monte Bianco: arrestato un minore rumeno E' stato condannato a due anni e tre mesi di reclusione, oltre al pagamento di 30.000 euro di risarcimento danni, Giovanni Crisopulli, 37 anni di Torino, che questa mattina è stato chiamato a comparire in aula, dinanzi al giudice del Tribunale di Aosta, Davide Paladino, per rispondere delle accuse di maltrattamenti in famiglia, stalking, lesioni personali e sottrazione di minore. I fatti contestati all'uomo - difeso dall'avvocato Enrico Boe [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Rapina: 'spaccata' nella notte a una gioielleria di Sarre

I ladri si sarebbero dileguati in direzione Aymavilles a bordo di un'auto scura, forse una Fiat Croma; sul fatto stanno indagando i Carabinieri

Traforo Monte Bianco: arrestato un minore rumeno 'Spaccata', quella avvenuta la notte scorsa a Sarre, in una gioielleria di Villa dei Fiori, sulla strada statale 26. Un cittadino residente in zona, sentendo i colpi di una mazza contro la vetrina dell'attività commerciale, una volta affacciatosi alla finestra del suo appartamento, avrebbe intravisto i ladri che, dopo aver terminato di ripulire la vetrina dai gioielli esposti, sarebbero saliti su un'auto scura - probabilmente una Fiat Croma - e f [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Ferrovia: via libera in Consiglio all'acquisto dei bimodali

L'elettrificazione, sulla quale battono le minoranze, per l'assessore Aurelio Marguettaz è ''un inganno''

Traforo Monte Bianco: arrestato un minore rumeno Via libera dalla maggioranza compatta all'acquisto dei treni bimodali mentre la minoranza non demorde sull'elettrificazione. «Scelte miopi, scellerate, è una toppa che arriverà all’inizio 2017 per poi non avere un euro da investire nella tratta Aosta-Chivasso; noi non ci stiamo». E’ in estrema sintesi il giudizio delle minoranze consiliari – Alpe, M5S, Pd e Uvp - sull’acquisto dei cinque treni bimodali, 50 milioni di euro, deliberato dalla [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Ambulanza investe un ragazzo in bici: grave un 24enne

L'incidente avvenuto attorno alle 22 sulla strada che costeggia il lato nord del cimitero di Aosta

Traforo Monte Bianco: arrestato un minore rumeno Grave incidente stradale, quello avvenuto attorno alle 22 di oggi, martedì 8 ottobre, sulla strada che costeggia il lato nord del cimitero di Aosta. Un uomo, O.A.T., 24 anni residente ad Aosta, forse di origini rumene, in sella alla sua bicicletta, mentre stava pedalando in direzione Aosta centro, all’improvviso sarebbe sceso dal marciapiede venendo investito a bordo strada da un’autoambulanza della Croce Rossa Italiana che stava transitand [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Ubriaca, vuole mettersi al volante, poi morsica un carabiniere

Una dominicana di 45 anni denunciata nella notte per guida in stato di ebbrezza, resistenza, oltraggio, lesioni e danneggiamento aggravato

Prima un «vaffa» al carabiniere che le consigliava di non mettersi al volante visto l'evidente ubriachezza, poi un morso al polso dello stesso militare che voleva impedirle di avviare il motore. Una donna dominicana di 45 anni è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza con rifiuto di sottoporsi ad alcool test, resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e lesioni. Considerato il rifiuto di sottoporsi a [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Moto contro auto a Morgex: operata nella notte la guida alpina Mario Ravello

L'incidente avvenuto ieri attorno alle 16.30 sulla strada statale 26, in corrispondenza dell'incrocio con via Condemines

Ubriaca, vuole mettersi al volante, poi morsica un carabiniere E' ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Umberto Parini di Aosta, dopo essere stato sottoposto nella notte a un intervento chirurgico alla gamba sinistra, Mario Ravello (FOTO), guida alpina di 50 anni - residente a La Salle - rimasta ferita a seguito di un incidente stradale avvenuto nel pomeriggio di ieri, attorno alle 16.30, sulla strada statale 26, in prossimità dell'incrocio con via Condemines, a Morgex. Ravello, in sell [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Assalto portavalori: altro rinvio del processo a Michele Bassu e Vincenzo Pasquino

Secondo le dichiarazioni rese in aula, Bassu avrebbe soltanto organizzato la tentata rapina, Pasquino il 17 dicembre 2012 sarebbe stato a Torino a scambiarsi sms con la fidanzata

Processo con rito abbreviato rinviato all'8 novembre, quello a carico di Michele Bassu, ex latitante sardo di 38 anni, e Vincenzo Pasquino, 23 anni di Torino, rinvio (il secondo nell'arco di una settimana) disposto questa mattina dal giudice del Tribunale di Aosta, Paolo De Paola, nell'ambito del procedimento penale avviato per l'assalto al furgone portavalori All System del 17 dicembre 2012 a Pollein, fatto per il quale mercoledì è stato condann [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Piante di marijuana alte un metro: denunciato giovane di Aosta

Assalto portavalori: altro rinvio del processo a Michele Bassu e Vincenzo Pasquino Produzione di sostanze stupefacenti. Gli agenti della Sezione Narcotici della Squadra Mobile hanno denunciato per produzione di sostanza stupefacente C.A., 26 anni di Aosta. E' il risultato di un'operazione di polizia giudiziaria volta alla repressione e al contrasto dello spaccio delle sostanze stupefacenti; durante la perquisizione al domicilio del giovane, sono state rinvenute sei piante di marijuana alte più di un metro, più di 100 semi, fior [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Tragedia Lampedusa: ad Aosta, bandiere a mezz'asta

Assalto portavalori: altro rinvio del processo a Michele Bassu e Vincenzo Pasquino Le bandiere del Municipio di Aosta sventolano a mezz'asta nella giornata di lutto nazionale proclamata a seguito della strage di Lampedusa. Così si legge sulla pagina Facebook del comune di Aosta. «Di fronte a una tale tragedia, ricordare le vittime prescinde dalla loro provenienza. Le bandiere sono state issate a mezz’asta in ogni occasione in cui un grave lutto ha toccato il Paese. L’ultima volta nello scorso luglio, nel caso dell’incide [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Ubriaco, in possesso di merce rubata e con il permesso di soggiorno scaduto: verrà espulso

Il provvedimento è stato preso nei confronti di B.M., 48 enne di origine marocchina, denunciato ieri dagli uomini della Questura di Aosta

Costerà cara a B.M. 48 enne di origine marocchina residente nella plaine, la denuncia per violenza, resistenza e minacce a pubblico ufficiale comminatagli giovedì 3 ottobre dagli agenti della Questura di Aosta. Nel tardo pomeriggio di ieri, infatti, una volante allertata da un agente in borghese e non in servizio, ha fermato l'interessato intento ad allontanarsi da una struttura commerciale aostana con le tasche dei pantaloni piene di generi alim [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Processo Santoro: il rinvio dell'udienza indispettisce il vice direttore generale della Rai, Antonio Marano

Salito ad Aosta in qualità di testimone, una volta saputo del posticipo dell'udienza al 25 ottobre, ha commentato: «Ho rispetto per tutti, anche per la giustizia, mi sarebbe piaciuto che ci fosse stato anche per coloro che si sono presentati in aula»

Ubriaco, in possesso di merce rubata e con il permesso di soggiorno scaduto: verrà espulso E' stata rinviata al prossimo 25 ottobre l'udienza del processo per concorso in diffamazione istruito a carico di Michele Santoro, noto giornalista nonché attuale conduttore del talk show politico 'Servizio Pubblico' su La7. Nel corso dell'udienza in programma questa mattina, dinanzi al giudice del Tribunale di Aosta, Davide Paladino, assenti la parte civile Mario Gatto e l'imputato, si sono presentati in aula - in qualità di testimoni - l' [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Crisi: la Regione dice stop a tutti i contributi a fondo perso

Non sono a rischio gli aiuti previsti dalle misure anticrisi, come ad esempio il bon de chauffage e il bonus energia

Ubriaco, in possesso di merce rubata e con il permesso di soggiorno scaduto: verrà espulso Stop ai contributi a fondo perso. Lo ha deciso la Giunta che fino al 31 dicembre prossimo non accetterà domande relative alla copertura dei tetti in lose, alle richieste di contributo per attività turistico-ricettive, commerciali, industriali, artigianali e agricole. E ancora, gli incentivi alle assunzioni, le iniziative per la promozione dell'efficienza energetica e per lo sviluppo delle fonti rinnovabili. L'assessore al Bilancio Mauro Bac [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Morte Pisier: il 31 ottobre l'udienza preliminare dinanzi al gup del Tribunale di Aosta

Per il decesso del manager francese colpito da un masso la sera del 2 gennaio 2011 sulla SS26, la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio di Ludovico Carrano, Mauro Noce, Raffaele Rocco, Fabrizia Derriard e Romano Blua per concorso in omicidio colposo

Ubriaco, in possesso di merce rubata e con il permesso di soggiorno scaduto: verrà espulso E' stata fissata per il prossimo 31 ottobre, l'udienza preliminare dinanzi al gup del Tribunale di Aosta, Maurizio D'Abrusco, del processo per la morte di Jean-Pierre Pisier, il manager francese di 42 anni colpito da un masso la sera del 2 gennaio del 2011, mentre a bordo della sua Renault Espace (FOTO dopo l'incidente) stava imboccando - in direzione Traforo del Monte Bianco - la galleria paramassi di La Saxe, sulla strada statale 26, a Courmaye [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

«Stop al traffico di schiavi»: la Valle esprime cordoglio per la strage di Lampedusa

Il sindaco di Aosta: «sdegno e orrore che ci riporta ai tempi delle deportazioni forzate; occorre indignarsi e chiedere agli organismi nazionali ed europei un intervento rapido e concreto»

«Il pensiero in primo luogo va alla sofferenza di coloro che, nella speranza di un futuro migliore, sono stati invece coinvolti nel tragico episodio di morte. Ma la vicinanza è anche alla popolazione di Lampedusa che con tempestività ha gestito l’emergenza e che ora si trova ad affrontare, ancora una volta, il dramma legato agli sbarchi degli immigrati clandestini. Su questo tema credo le istituzioni di tutta Europa devono al più presto interveni [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Corecom: l'ex presidente Manuela Ghillino ricorre al Tar contro la decadenza

Il tribunale amministrativo si pronuncerà sulla sospensiva il 16 ottobre

Rinviata in Consiglio regionale la nomina del nuovo Corecom della Valle d'Aosta sul quale pendeva il ricorso al Tar dell'ex presidente Manuela Ghillino che, solo ieri, ha chiesto l'annullamento, e in via cautelare la sospensiva, della dichiarazione di decadenza del Comitato. La camera di consiglio, per discutere la misura cautelare, è stata fissata al prossimo 16 ottobre, prima data utile. Con il suo ricorso, Manuela Ghillino, assistita d [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Furto campanacci: questa mattina l'udienza preliminare in Tribunale

Chiamati a comparire sono stati i presunti esecutori materiali della rapina, Salvatore Agostino e Corrado Daudry, e il presunto mandante Renato Quendoz; il prossimo appuntamento del processo fissato il 29 novembre

Corecom: l'ex presidente Manuela Ghillino ricorre al Tar contro la decadenza Si è tenuta questa mattina, dinanzi al gip del Tribunale di Aosta, Maurizio D'Abrusco, l'udienza preliminare del processo a carico di Salvatore Agostino, 53 anni di Aosta, Corrado Daudry, 61 anni di Quart, e Renato Quendoz, 67 anni di Gressan, chiamati a rispondere del furto di dodici campanacci da collezione perpetrato attorno alle 6.30 dell'8 febbraio del 2012. Il furto avvenne, al Pont Suaz di Charvensod, nell'abitazione di Cornelia Betr [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

'Vip' in Tribunale ad Aosta: domani a processo Michele Santoro

Dinanzi al giudice Davide Paladino sarà chiamato a rispondere dell'accusa di concorso in diffamazione

Corecom: l'ex presidente Manuela Ghillino ricorre al Tar contro la decadenza Domattina, venerdì 4 ottobre, tra gli otti processi penali in programma al Tribunale di Aosta (esclusi i riti abbreviati in camera di consiglio nei confronti degli assaltatori del portavalori del 17 dicembre 2012, Michele Bassu e Vincenzo Pasquino), ci sarà un imputato davvero speciale chiamato a comparire in aula (anche se in realtà difficilmente ci sarà): si tratta di Michele Santoro, giornalista nonché attuale conduttore del talk show politico [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Antimafia: CELVA e Corleone amici in difesa della legalità

Firmata la Carta dell'Amicizia: «Se si viene lasciati soli dalle istituzioni contro la mafia, o ci si dimette o si viene uccisi»

Corecom: l'ex presidente Manuela Ghillino ricorre al Tar contro la decadenza Promuovere e sviluppare una rete di contatti istituzionali fra i comuni della Valle d'Aosta e il comune di Corleone, sviluppare rapporti culturali e di conoscenza reciproca, il tutto incastonato in quadro di sostegno per rapporti economici e commerciali, tesi alla promozione e valorizzazione di un'economia etica, solidale e attenta ai valori della legalità. Sono questi i cardini che caratterizzano la Carta dell'Amicizia, siglata nella mattinata d [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Assalto portavalori: Fabrizio Casanova condannato a 12 anni

Accolta la tesi dell'accusa: ci fu un suo concorso materiale nella tentata rapina o comunque un suo concorso morale agevolatore; per la difesa l'imputato la sera del 17 dicembre 2012 si trovava a Collegno e non a Pollein

Corecom: l'ex presidente Manuela Ghillino ricorre al Tar contro la decadenza Dodici anni. E' la richiesta di pena (accolta in toto dal collegio giudicante presieduto da Massimo Scuffi, con giudici a latere Davide Paladino e Paola Cordero) pronunciata questa mattina in aula dal pm Luca Ceccanti nell'ambito del procedimento a carico di Fabrizio Casanova, 42 anni di Collegno (in FOTO mentre esce dal Tribunale di Aosta dopo la sentenza di condanna), imputato insieme a Michele Bassu e Vincenzo Pasquino (per i due il processo c [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Istituzioni e legalità, il sindaco di Aosta: «i comuni non fanno politica ma danno servizi ai cittadini»

Bruno Giordano ha espresso la vicinanza al collega di Benestare, nella Locride, dimessosi per le ripetute intimidazioni

Corecom: l'ex presidente Manuela Ghillino ricorre al Tar contro la decadenza «I comuni sono le prime istituzioni vicine ai cittadini; non fanno politica, ma danno servizi. Perchè si chiamano comuni? Perchè sono di tutti, non sono del sindaco o degli assessori, ma sono vostri. E sono istituzioni che devono crescere, con il contributo di tutto. Crescere con gli esempi però non con le parole. Con l'esempio, come fece il generale Dalla Chiesa». Il sindaco di Aosta Bruno Giordano è intervenuto in tarda mattinata alla Cittadell [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Morte Cristina Marini: «decesso inevitabile»

E' la conclusione a cui è giunto il medico legale Federico Quaranta nell'ambito della perizia disposta dalla Procura sulla morte nel reparto di Chirugia toracica dell'aostana di 46 anni caduta sulle piste da sci di Courmayeur

Corecom: l'ex presidente Manuela Ghillino ricorre al Tar contro la decadenza «Decesso inevitabile», ovvero anche con una corretta diagnosi di rottura dell'aorta, non si sarebbe potuto evitare il decesso della paziente. E' questa la conclusione a cui è giunto il medico legale Federico Quaranta nell'ambito della perizia, svolta su incarico della Procura della Repubblica di Aosta (pm Pasquale Longarini), per accertare eventuali «responsabilità mediche» relativamente alla morte di Cristina Marini (FOTO), l'aostana di 46 [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Incidente: autista investito dal collega in pullman

E' un uomo polacco di 51 anni, era diretto in Francia; ora è ricoverato in Rianimazione

Versa in gravi condizioni l'autista di nazionalità polacca investito ieri sera, lunedì, poco dopo le 20 da un connazionale alla guida di un pullman. L'incidente è avvenuto nelle vicinanze di una piazzola di sosta dove i due autisti diretti in Francia - alla guida di pullman senza passeggeri - si era fermati.
L'uomo è ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Parini. La prognosi non è ancora stata sciolta.
(re.newsvda.it)


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Violenza: picchiò la compagna incinta, condannato a quattro anni di reclusione

Simone La Mantia era accusato di maltrattamenti verso i familiari, lesioni personali e violenza privata

Accogliendo la richiesta del pm Luca Ceccanti, il giudice monocratico del tribunale di Aosta Marco Tornatore ha condannato a quattro anni di reclusione Simone La Mantia, di 41 anni, originario di Palermo e arrestato nella sua casa di La Salle lo scorso febbraio quando, secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri, picchiò con un bastone la propria compagna incinta del terzo figlio. La donna - la cui prognosi fu di lesioni guaribili [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Carabinieri: nuovo comandante al Reparto Operativo di Aosta

Il Maggiore Samuele Sighinolfi ha preso servizio ieri; arriva dal Comando Compagnia di Alassio

Violenza: picchiò la compagna incinta, condannato a quattro anni di reclusione Classe 1975, coniugato dal 2006, padre di due bimbi di 2 e 4 anni, il Maggiore Samuele Sighinolfi è da ieri, lunedì 30 settembre, il nuovo comandante del Reparto Operativo dei Carabinieri di Aosta; sostituisce il Maggiore Cesare Lenti, attualmente in servizio a Cremona. Il comandante del Gruppo Carabinieri di Aosta, tenente colonnello Massimiliano Rocco ha presentato stamane il neo comandante; «è alla sua prima esperienza in un reparto Ope [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

Sparatoria in città: era solo un'esercitazione all'interno della Testa Fochi

Violenza: picchiò la compagna incinta, condannato a quattro anni di reclusione Sparatoria in città; colpi di pistola tra due uomini nei pressi di piazza della Repubblica, uno dei quali avrebbe trovato rifugio all'interno della nota pasticceria all'angolo con corso Battaglione. E' la «bufala» dell'ultim'ora che però, in poco più di mezz'ora ha fatto il giro della Regione. «Le leggende metropolitane corrono veloci - commenta il capitano dei Carabinieri Vincenzo Puzzo - si è trattato semplicemente di un'esercitazione al [...]  leggi tutto l'articolo di


Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 


torna a inizio pagina
 

Archivio notizie precedenti

Casinò, ipotizzati oltre 100 milioni di danno erariale

Verifica di maggioranza. Un’espressione sempre più ricorrente, in questi giorni, nei co [...]

Morte maestro Henriet, cordoglio Arcigay Valle d'Aosta

"Il dolore che si prova in queste situazioni è immenso. La comunità LGBT italiana perd [...]

Carabinieri: «Meno reati commessi, più reati scoperti»

«Meno reati commessi, più reati scoperti». Questa la dichiarazione di apertura del

Courmayeur piange l'ex sindaco Renzo Truchet

Courmayeur piange Renzo Truchet, e [...]

Carabinieri: «Calo dei furti in casa e lotta allo spaccio di droga»

Un «andamento dei reati in linea con gli anni precedenti», nell'ambito del quale si è com [...]

La Thuile, bimba di 10 anni scompare e rispunta all'aeroporto di Caselle

Una bambina di circa 10 anni sparita da La Thuile, dove era in vacanza con i genitori, nel p [...]

Tragedia: morto l'escursionista disperso sul Mont Chetif

E' morto Bruno Spotorno, escursionista genovese di 51 anni, disperso da ieri. Il corpo senza vi [...]

Montagna: un escursionista ligure disperso sul Mont Chetif

Un escursionista ligure di circa 50 anni risulta disperso nella zona del Mont Chetif a Courm [...]

Lutto: morto Riccardo Créton, pilastro della cooperazione

La comunità di Roisan ha tributato in mattinata nella chiesa parrocchiale l''ultimo saluto a [...]

Morte Pisier: «Responsabilità in capo a soggetti non chiamati a processo»

Secondo la perizia tecnica affidata all'ingegner Bray e al geologo Genovese, l'unic [...]

Truffa: anche in Valle il raggiro del falso avvocato, ma viene scoperto

Presentandosi sulla porta di casa come «l'avvocato», aveva convinto una pensionata di Charvensod [...]

Truffa del falso avvocato, «arrestati in meno di cinque minuti»

Un risultato «frutto del controllo compartecipato del territorio», nell'ambito del quale c'&egra [...]

Morì dopo lo schianto in statale, chiesto rinvio a giudizio del conducente

La Procura della Repubblica di Aosta - per il tramite del sostituto procuratore Carlo Introvigne - h [...]

Accoltellamento di due fratelli in discoteca, arrestato responsabile

Nei confronti dell'autore dell'accoltellamento che all'alba del 4 dicembre mandò in ospedale due fratelli vald [...]

Polizia: ubriaco al volante, stangata di punti patente

Non si è fermato a un semaforo rosso, proseguendo la marcia a bordo della sua auto e cos&igra [...]


Archivio storico notizie


torna a inizio pagina

<p>RAVA SKYWAY 2016</p>

<p>HIDROVI</p>

La decadenza della classe dirigente

Se il giornalista e scrittore Sergio Rizzo lo venisse a sapere, scriverebbe subito l’appendice del suo “La Repubblica dei brocchi - Il declino della classe dirigente italiana”. Già, perché quanto partorito dalla II Commissione regionale in merito alle audizioni di politici e ex manager del Casinò potrebbe t [...]

leggi tutto e commenta

<p>Lou Talapen Ristorante Pizzeria Cogne</p>

<p>Naturalia di Pesa</p>

Gli speciali di Gazzetta Matin

Periodicamente Gazzetta Matin dedica parte dell'edizione cartacea settimanale, per approfondire un argomento, con notizie, interviste, pubblicità e redazionali.

GUARDA L'ULTIMO SPECIALE DI GAZZETTA MATIN

<p>VALCOLOR NATALE</p>

<p>Tecnoserramenti</p>







NEWSVDA.IT
LA VALLE D'AOSTA NEL MONDO
Quotidiano online
Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 8/2012
Autorizzazione del 13/12/2012
www.newsvda.it

Editore:
LG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA


Gazzetta Matin TOUSLESJOURS, notizie dalla Valle d'Aosta, giornali valdostani online, notizie Aosta

Settimanale del lunedì
Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 9/2002
Autorizzazione del 20/05/2002

Redazione:
Regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta
Tel: 0165/231711 - Fax: 0165/1820141
Mail: segreteria@gazzettamatin.com
www.gazzettamatin.com

Editore:
LG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA




Direttore responsabile Luca Mercantil.mercanti@gazzettamatin.com
Redazione
Alessandro Biancheta.bianchet@gazzettamatin.com
Danila Chenald.chenal@gazzettamatin.com
Erika Davide.david@gazzettamatin.com
Davide Pellegrinod.pellegrino@gazzettamatin.com
Cinzia Timpanoc.timpano@gazzettamatin.com
Patrick Barmassep.barmasse@gazzettamatin.com
Segreteria Roberta Prodotisegreteria@gazzettamatin.com




Concessionaria di pubblicitÀ
ADV Pubblicità e marketing, concessonaria per la pubblicità su settimanale Gazzetta Matin e sul sito internet newsvda.comLG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA
Tel: 0165.231711
Fax: 0165.1820141
E-mail segreteria@lgpresse.com

Responsabile di agenzia Arianna Gori Chisari
E-mail a.chisari@lgpresse.com

Account Tiziana Frisont.frison@lgpresse.com Luca Torinol.torino@lgpresse.com



Collaboratori

Massimo Altini, Miriam Begliuomini, Marta Bonarelli, Michela Borgis, Riccardo Bortolotti, Alessandra Borre, Elisa Bosc, Federica Boscardin, Nadia Camposaragna, Paolo Ciambi, Cristina Compagnoni, Silvia Costa, Alexis Courthoud, Mathieu Courthoud, Elettra Crocetti, Camilla Di Tommaso, Carol Di Vito, Dimitri Dufour, Christian Evaspasiano, Giuseppe Farinella, Ursula Ferrari, Enrico Formento, Bruno Fracasso, Sofia Fregnani, Giulio Gasperini, Michael Ghignone, Francesca Jaccod,Cecilia Lazzarotto, Elaine Lunghini, Mariarosa Magro, Stefania Manenti, Andrea Manfrin, Giacomo Mangano, Carlotta Maquignaz, Teresa Marchese, Federico Mecca, Stefano Meroni, Miriam Nex, Danilo Nicod, Franco Ormea, Simonetta Padalino, Margherita Pellegrino, Gabriele Peloso, Luigi Perosino, Antonella Perriello, Maurizio Pitti, Loris Ponsetto, Mattia Pramotton, Martina Praz, Valeria Quaglino, Nicola Rolland, Valentina Romagnoli, Raffaele Romano, Jacopo Romei, Alessandro Rossi, Erica Rudda, Luca Sanseverino, Riccardo Savoye, Rossella Scalise, Sara Sergi, Piera Squillia, Andrea Trovato, Laura Vinaj, Salim Znaidi