<p>Farmacia Enversdeux</p>
Notizie dalla Valle d'Aosta, giornali valdostani e notizie aosta
Meteo Valle d'Aosta

Morte Pisier: ęResponsabilitŗ in capo a soggetti non chiamati a processoĽ

Rese note le motivazioni della sentenza con la quale il 2 dicembre scorso sono stati assolti tutti e cinque gli imputati per l'omicidio colposo di un manager francese, la cui auto - nel 2011 - venne colpita da un masso sulla SS 26 a Courmayeur

notizie Aosta da Gazzetta Matin

Secondo la perizia tecnica affidata all'ingegner Bray e al geologo Genovese, l'unica soluzione in grado di risolvere con certezza il problema sarebbe stato «il prolungamento della galleria paramassi, già esistente in un tratto della SS 26», sottolineando altresì «l'inadeguatezza di soli interventi di disgaggio (...) rispetto alla soluzione di prolungare la galleria paramassi».
Motivo per cui - secondo il gup del Tribunale di Aosta, Davide Paladino - «appare evidente che la decisione di un tale intervento esulasse dalla sfera di competenza dei soggetti che sono stati chiamati a rispondere nel presente giudizio», ovvero il sindaco di Courmayeur, Fabrizia Derriard (difesa dall'avvocato Carola Flick), il suo predecessore Romano Blua (difeso dall'avvocato Corrado Bellora), il coordinatore regionale del Dipartimento difesa del suolo e risorse idriche Raffaele Rocco (difeso dall'avvocato Claudio Maione) e i funzionari Anas, Ludovico Carrano (difeso dall'avvocato Manuela Ghillino) e Mauro Noce (difeso dall'avvocato Corrado Bellora), tutti assolti dall'accusa di concorso in omicidio colposo «per non aver commesso il fatto».
Già, perché sempre secondo il gup del Tribunale di Aosta - che ha depositato le motivazioni della sentenza del processo con rito abbreviato del 2 dicembre scorso - il prolungamento della galleria paramassi era «di spettanza Anas, soggetto proprietario della strada ove avvenne il fatto», esulando pure dalla responsabilità dei due capi nucleo dell'Anas stessa, Ludovico Carrano e Mauro Noce, «pacificamente sprovvisti dei necessari poteri deliberativi in merito alla realizzazione di opere di tal fatta», scrive il giudice Davide Paladino.
Che conclude: «Deve, pertanto, ritenersi che la responsabilità per il tragico evento (...) non possa che essere ascritto a soggetti non evocati nel presente giudizio».

I termini della vicenda
Come anticipato, i cinque imputati erano accusati di concorso in omicidio colposo in relazione alla morte di Jean-Pierre Pisier, il manager francese di 42 anni colpito da un masso la sera del 2 gennaio del 2011, mentre a bordo della sua Renault Espace stava imboccando - in direzione del Traforo del Monte Bianco - la galleria paramassi di La Saxe, sulla strada statale 26 a Courmayeur.
Secondo l'accusa - che aveva chiesto pene massime di quattro mesi di reclusione - ci sarebbe stata «inerzia da parte delle autorità competenti nella messa in sicurezza della parete a monte di quel tratto di strada statale».
E ancora: «Le segnalazioni di eventi franosi erano iniziate nel 1991 e si sono susseguite fino al 2000, quando erano state posate delle reti a protezione della sede stradale. Che però non sono risultate idonee a trattenere la caduta del masso sulla carreggiata».
Nella foto la Renault Espace guidata da Jean-Claude Pisier, la cui famiglia è già stata risarcita dalle diverse compagnie assicurative coinvolte. Insieme a lui, quel maledetto 2 gennaio 2011, viaggiava anche la compagna, rimasta ferita in modo non grave.
(pa.ba.)

leggi tutti gli articoli di CRONACA







Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 


Archivio storico notizie

<p>FIDAS VALLE D'AOSTA</p>

<p>COMUNE VERRES</p>

<p>PRO LOCO GRESSAN FESTA DELLE MELE 2017</p>

Lavoro, infrastrutture, investimenti

"Lavoro, infrastrutture, investimenti". Sono le tre priorità dell'agenda sviluppo del governo Gentiloni. Il presidente del Consiglio dei ministri, il quale lunedì 27 ha incontrato i presidenti di Regione (compreso Pierluigi Marquis), ha ribadito la necessità di mettere in campo un quadro di politiche economiche "che consenta [...]

leggi tutto e commenta

<p>English Centre /www.englishcentreaosta.it/</p>

Gli speciali di Gazzetta Matin

Periodicamente Gazzetta Matin dedica parte dell'edizione cartacea settimanale, per approfondire un argomento, con notizie, interviste, pubblicitŗ e redazionali.

GUARDA L'ULTIMO SPECIALE DI GAZZETTA MATIN

<p>Tecnoserramenti</p>

<p>VALCOLOR</p>







NEWSVDA.IT
LA VALLE D'AOSTA NEL MONDO
Quotidiano online
Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 8/2012
Autorizzazione del 13/12/2012
www.newsvda.it

Editore:
LG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA


Gazzetta Matin TOUSLESJOURS, notizie dalla Valle d'Aosta, giornali valdostani online, notizie Aosta

Settimanale del lunedì
Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 9/2002
Autorizzazione del 20/05/2002

Redazione:
Regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta
Tel: 0165/231711 - Fax: 0165/1820141
Mail: segreteria@gazzettamatin.com
www.gazzettamatin.com

Editore:
LG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA




Direttore responsabile Luca Mercantil.mercanti@gazzettamatin.com
Redazione
Alessandro Biancheta.bianchet@gazzettamatin.com
Danila Chenald.chenal@gazzettamatin.com
Erika Davide.david@gazzettamatin.com
Davide Pellegrinod.pellegrino@gazzettamatin.com
Cinzia Timpanoc.timpano@gazzettamatin.com
Patrick Barmassep.barmasse@gazzettamatin.com
Segreteria Roberta Prodotisegreteria@gazzettamatin.com




Concessionaria di pubblicitÀ
ADV Pubblicitŗ e marketing, concessonaria per la pubblicitŗ su settimanale Gazzetta Matin e sul sito internet newsvda.comLG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA
Tel: 0165.231711
Fax: 0165.1820141
E-mail segreteria@lgpresse.com

Responsabile di agenzia Arianna Gori Chisari
E-mail a.chisari@lgpresse.com

Account Tiziana Frisont.frison@lgpresse.com Luca Torinol.torino@lgpresse.com



Collaboratori

Massimo Altini, Erick Bazzani, Miriam Begliuomini, Samuele Belfrond, Laurent Bionaz, Nadine Blanc, Michela Borgis, Riccardo Bortolotti, Alessandra Borre, Elisa Bosc, Federica Boscardin, Nadia Camposaragna, Paolo Ciambi, Cristina Compagnoni, Alexis Courthoud, Elettra Crocetti, Caterina Di Iulio, Carol Di Vito, Giuseppe Farinella, Ursula Ferrari, Enrico Formento, Bruno Fracasso, Sofia Fregnani, Giulio Gasperini, Michael Ghignone, Francesca Jaccod, Cecilia Lazzarotto, Mariarosa Magro, Stefania Manenti, Andrea Manfrin, Giacomo Mangano, Carlotta Maquignaz, Federico Mecca, Stefano Meroni, Miriam Nex, Danilo Nicod, Simonetta Padalino, Margherita Pellegrino, Gabriele Peloso, Luigi Perosino, Antonella Perriello, Maurizio Pitti, Loris Ponsetto, Mattia Pramotton, Martina Praz, Valeria Quaglino, Nicola Rolland, Raffaele Romano, Jacopo Romei, Alessandro Rossi, Erica Rudda, Riccardo Savoye, Rossella Scalise, Sara Sergi, Piera Squillia, Andrea Trovato, Laura Vinaj.