<p>Peila suzuki Nissan</p>
Notizie dalla Valle d'Aosta, giornali valdostani e notizie aosta
Meteo Valle d'Aosta

Saldi: in Valle d'Aosta via agli acquisti il 3 gennaio

I consigli per effettuare acquisti evitando brutte soprese

notizie Aosta da Gazzetta Matin

Conclusa la fase ormai diventata prassi dei saldi anticipati attraverso sms, Watsapp, email ai clienti possessori di fidelity card, parte ufficialmente la stagione (invernale) dei saldi. L'avvio è avvenuto oggi, lunedì 2, in Basilicata e Sicilia, cui seguirà martedì 3 la Valle d'Aosta e dal 5 gennaio le altre regioni.


Previsioni di spesa


Lo scorso anno le previsioni di Confcommercio parlavano di una spedia media di 346 euro a famiglia per capi d'abbigliamento, calzature e accessori. Secondo l'Adoc (Associazione difesa orientamento consumatori), invece, nel 2017 la cifra sarà più bassa e si attesterà sui 250 euro a famiglia, con gli acquisti che si concentreranno soprattutto nell'ultimo periodo delle promozioni. Un cliente su quattro, inoltre, farà acquisti online.


Gli stessi esercenti non si aspettano grandi risultati. «Dopo un Natale così così, la speranza passa ora per i saldi» ha detto il presidente di Federazione Moda Italia e vice presidente di Confcommercio, Renato Borghi. Aggiungendo però che «non saranno però saldi col botto. La nostra stima è che gli italiani spenderanno mediamente come nell'anno precedente. Le vendite di fine stagione - saranno sempre una straordinaria opportunità per i consumatori ma, per noi commercianti, non saranno sufficienti a colmare un gap di consumi fortemente condizionato da un andamento sempre più incerto ed altalenante. C'è da dire che, nonostante i timidi segnali di fiducia registrati a dicembre, gli eventi terroristici e di natura socio-politica non aiutano a far trovare una stabilità di cui tutti abbiamo bisogno per affrontare al meglio il futuro e confidare nell'uscita del nostro Paese dalla crisi».


Consigli per gli acquisti




Riferimenti normativi: D. Lgs. 114/98D.Lgs. 24/02, D.Lgs. 206/05 - Codice del Consumo


(Dal sito www.gdf.gov.it)


Occorre prestare molta attenzione alle reali opportunità di risparmio, fare una valutazione del rapporto qualità prezzo e ricordare sempre che la riduzione dei prezzi non comporta una diminuzione di diritti di chi compra.


La legge prevede che i saldi non riguardino tutti i prodotti, ma solo quelli di carattere stagionale e quelli suscettibili di notevole deprezzamento se venduti durante una certa stagione o entro un breve periodo di tempo, in quanto fortemente legati alla moda (art. 15 d.lgs 114/98).


Prezzi


Lo sconto deve essere espresso in percentuale e sul cartellino deve essere indicato anche il prezzo normale di vendita (art. 15 D.lgs 114/98). I prodotti in saldo dovrebbero comunque essere ben separati da quelli non scontati al fine di evitare la possibile confusione tra prodotti in sconto e prodotti a prezzo pieno.


Il venditore è tenuto ad applicare lo sconto dichiarato; se alla cassa viene praticato un prezzo o uno sconto diverso da quello indicato, sarà bene comunicarlo al negoziante e non esitare, in caso di difficoltà, a contattare l’ufficio di Polizia Annonaria del Comune.


I negozianti convenzionati con una carta di credito sono tenuti ad accertarla anche nel periodo dei saldi. Se si rifiutano di permettere il pagamento con la carta o richiedono per l’utilizzo un prezzo più elevato, sarà bene rappresentarlo alla società che ha emesso la carta.


Prove e Cambi


Consentire la prova dei capi non è un obbligo, ma è rimesso alla discrezionalità del negoziante. Quando è possibile, sempre meglio provare l’articolo scelto, ricordando che, in assenza di difetti, la possibilità di cambiare il capo o il prodotto non è imposta dalla legge, né durante i saldi né durante le vendite normali, ma è anch’essa rimessa alla discrezionalità del commerciante. Se si è incerti sull’acquisto sarà utile chiedere al negoziante se è possibile effettuare un cambio e il limite di tempo per farlo.


Garanzie


Conservate sempre lo scontrino, perché se un difetto si palesa dopo l’acquisto, anche nel periodo dei saldi la legge garantisce all’acquirente il diritto di cambiare la merce difettosa. Il d.lgs 24/2002 (rientrato nel Codice del Consumo) ha infatti introdotto nel Libro IV del Codice Civile (delle obbligazioni) dei nuovi articoli (da 1519-bis a 1519-nonies), in base ai quali ogni bene acquistato da un consumatore per uso proprio e della propria famiglia, gode di una garanzia piena ed assoluta di due anni, e di almeno un anno quando si tratta di un bene usato.


Obbligato per legge a fornire questa garanzia è il venditore. Il negoziante è quindi obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare. Se non è possibile la sostituzione, il cliente avrà diritto di scegliere se richiedere la riparazione del bene senza alcuna spesa accessoria, una riduzione proporzionale del prezzo o addirittura la risoluzione del contratto. Ovviamente il rimedio scelto non deve essere oggettivamente impossibile o eccessivamente oneroso per il venditore (art. 1519-quater).


In base all’art. 1519-sexsies del Codice Civile la garanzia si può far valere entro due anni dall’acquisto, occorre quindi non solo conservare gli scontrini ma anche prestare attenzione a quelli di carta chimica, che sbiadiscono dopo qualche mese, eventualmente fotocopiandoli per poterli esibire al momento opportuno. La garanzia copre qualsiasi difetto di conformità esistente al momento della consegna del bene o insorto nei 24 mesi successivi, il che vuol dire che il venditore deve porre rimedio a qualunque difetto, sorto nei primi due anni di vita del bene, che non lo renda più idoneo all’uso per cui era stato acquistato. Se il difetto si presenta nei primi sei mesi, si presuppone esistente già all’atto dell’acquisto, ma il venditore può eventualmente dimostrare il contrario; se invece il difetto si manifesta tra il settimo ed il ventiquattresimo mese può accadere, nei casi dubbi, che al consumatore venga richiesto di dimostrare che non è stata una sua attività a causare il difetto (inversione dell’onere della prova).


L’art. 1495 c.c. poneva uno stretto limite temporale per la denuncia dei difetti, stabilendo che il cliente dovesse comunicarli al venditore entro otto giorni dalla scoperta. Il d.lgs n. 24/2002 ha ampliato questo termine stabilendo invece che il consumatore debba denunciare al venditore il difetto di conformità entro due mesi dalla data in cui ha scoperto il difetto.


Il venditore ha l’obbligo di consegnare al consumatore beni conformi al contratto di vendita (art. 1519–ter c.c.), ovvero beni conformi alle descrizioni fatte ed utilizzabili per gli scopi dichiarati, in caso contrario si potrà chiedere il rimborso della spesa sostenuta. Anche la pubblicità è considerata una dichiarazione efficace ai sensi di questa normativa, e quindi anche una promessa fatta attraverso la pubblicità e non corrispondente alla realtà, potrà essere fonte di problemi per i venditori.


Le "garanzie convenzionali" (art. 1519-septies c.c.), ovvero gli impegni che vengono offerti solitamente dal produttore, costituiscono un vincolo per chi li offre, ma non possono sostituire assolutamente la garanzia del venditore. Gli interventi devono essere richiesti dal consumatore direttamente al venditore per evitare ogni possibile confusione, sarà poi il venditore, nel caso il difetto sia anche coperto dalla garanzia convenzionale, ad indirizzare il clienti ai servizi di assistenza del produttore. Come forma di tutela, dopo aver segnalato il difetto entro i sessanta giorni previsti, potrà essere utile fare una nuova segnalazione al venditore - con lettera raccomandata A.R. - per ribadire il difetto di conformità, elencando minuziosamente il problema insorto e la richiesta (ripristino delle condizioni del bene, riduzione del prezzo, risoluzione del contratto).


Nel caso in cui il negoziante dimostri di non voler adempiere ai propri doveri o il centro assistenza del produttore richieda il pagamento delle riparazioni sostenendo che la garanzia non copre il difetto riscontrato, ma non sia in grado di dimostrare opportunamente le proprie dichiarazioni, per risolvere il problema ci si potrà rivolgere al Giudice di Pace del tribunale più vicino, o chiedere consiglio ad una delle associazioni per la tutela dei consumatori, individuate dal sito www.tuttoconsumatori.it.


(lu.me)




 

leggi tutti gli articoli di ATTUALITA'







Per commentare le notizie: registrati gratis al sito gazzettamatin.com
 

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Finaosta aspetta la decisione di CVA sul futuro del direttore generale

Il CdA della finanziaria regionale ha preso atto delle dimissioni del presidente Riccardo Trisoldi

«Alla luce dei pareri legali acquisiti e già trasmessi a CVA SpA, Finaosta resta in attesa delle determinazioni che saranno assunte dalla società controllata in merito [...]


Giornata mondiale: oggi acqua gratis nelle casette comunali

E' stata allestita una mostra sotto i portici del municipio di Aosta

Oggi, mercoledì 22 marzo, si celebra la Giornata Mondiale dell'Acqua, occasione per riflettere sul valore dell'oro blu e per ricordare che ognuno può fare la propria parte: [...]


Lavoro: 24 lavoratori Avda di nuovo senza stipendio

I sindacati chiedono l'immediata consegna delle buste paga e l'accredito delle spettanze del mese di gennaio

  E' quasi tempo di ricevere la retribuzione del mese di marzo, eppure i 24 lavoratori Avda aspettano ancora la retribuzione dei primi due mesi dell'anno. La stessa situazione [...]


Voucher: Associazione valdostana Albergatori contraria ad abolizione

Il presidenet Gerard: l'abrogazione creerŕ grandi problemi a imprenditori e lavoratori

L'associazione valdostana Albergatori dice no all'abolizione dei voucher, il cui servizio di emissione è cessato per decreto e la cui pubblicazione è avvenuta sulla Sulla [...]


Lavoro, Camusso: una pensione civile per i giovani

All'Espace Populaire di Aosta incontro con le associazione: una follia uscire dall'Europa

“Se fra qualche giorno diventasse ministro del Lavoro quali sarebbero le priorità che metterebbe immediatamente in agenda?”. È una delle domande poste al [...]


Pasticciere valdostano al servizio di Casa Savoia

Andrea Vicenzi, 25 anni di Pont-Saint-Martin, ha realizzato e servito in Savoia 500 porzioni di dolce

Un pasticciere valdostano al servizio della reale Casa Savoia. Si tratta di Andrea Vicenzi, 25 anni di Pont-Saint-Martin, titolare de La Caffetteria di via Chanoux, il quale il 18 marzo [...]


Anche Aosta ricorda le vittime innocenti di mafia

Nel pomeriggio di oggi i ragazzi si sono ritrovati alla Cittadella dei giovani di Aosta

Anche Aosta celebra oggi la Giornata della Memoria e del Ricordo delle vittime di tutte le mafie. Lo fa attraverso la delegazione di Libera Valle d'Aosta che stamane ha sfilato insieme agli [...]


Batailles de reines: virus della lingua blu 'isola' Pont-Saint-Martin

Con ogni probabilitŕ sarŕ spostata a Saint-Marcel la prima eliminatoria in programma domenica 26 marzo

Un focolaio del virus della lingua blu – blue tongue – registrato in un allevamento di Bergamo mette a rischio il regolare avvìo del 60º Concours régional [...]


Panda Raid: il team valdostano conquista Marrakesh

Francesco Carere e Domenico Fazari sono rientrati ad Aosta dopo un viaggio di ritorno di 42 ore no stop

Un viaggio di ritorno 42 ore no-stop tutto a bordo di una Panda, eccetto un'ora di traghetto in Spagna. Circa 9mila km macinati da Aosta, via Costa Azzurra per raggiungere Barcellona, verso [...]


Voucher, Camusso: non smobilitiamo perché siamo sospettosi

Il segretario generale della Cigl ad Aosta per rilanciare la carta dei diritti dei lavoratori

"Non smobilitiamo, perché un decreto finché  non viene convertito in legge entro 60 giorni svanisce nel nulla e da questo punto di vista saremmo un po' sospettosi, ma [...]


Unitŕ d'Italia: scuola ed Esercito esaltano il Tricolore

Il 156esimo compleanno dell'Unitŕ d'Italia sarŕ celebrato alla scuola Lexert di Aosta con il Centro Addestramento Alpino

Il 156° compleanno dell’Unità d’Italia verrà celebrato alla Istituzione Scolastica “Emile Lexert” di Aosta con un programma particolare ed [...]


Comuni: ha riaperto la pista ciclabile da Gressan a Fénis

In previsione modifiche al regolamento per conciliare la presenza di ciclisti e corridori

Ha riaperto nel fine settimana la pista ciclopedonale da Gressan a Fénis con più di mille frequentatori. Una struttura molto utilizzata che, nel 2016 ha visto più [...]


Donnas: Francesco Macello Violetta confermato presidente della Pro loco

Rinnovato il direttivo: nuova vice presidente č Sara Bottan

Rinnovo del direttivo per la Pro loco di Donnas. Alla guida è stato confermato confermato nel ruolo di presidente Francesco Macello Violetta, che sarà affiancato dalla nuova [...]


Riceviamo e pubblichiamo: "grazie Orfeo"

Una lettera in memoria di Orfeo Cout, morto ieri a causa di un infarto

  "Ci sono persone che, con la loro vita, la loro dedizione verso il prossimo, il loro impegno civile e politico, la loro etica riempiono di significato la parola [...]


Evasione fiscale, l'Agenzia delle Entrate ha recuperato 27 milioni di euro

Cresce il trend anche in Valle d'Aosta: nel 2015 5 milioni sono stati incassati con la procedura di collaborazione volontaria

Lotta all'evasione fiscale: nel 2016 l'Agenzia delle Entrate in Valle d'Aosta ha recuperato 27 milioni di euro, dato in crescita rispetto al passato. Di questi, 20 milioni derivano da [...]


Ayas, l'Isde Vda punta il dito sul rogo del fantoccio

I medici Salvatorelli e Sarboraria mettono in evidenza i fumi tossici sprigionati dal pupazzo di polistirolo bruciato per il carnevale

È firmata dai medici Sauro Salvatorelli e Marco Sarboraria la segnalazione della sezione valdostana dell'Isde -International society of doctors for environment- sul rogo del fantoccio [...]


Crisi politica: Stella Alpina verso la 'scissione' anche in consiglio comunale

Il capogruppo Luca Girasole, l'assessore Delio Donzel e la consigliera Sara Dosio pronti a confluire nell'Epav di Baccega e Laničce; «impossibile non guardare alla coalizione che due anni fa ha vinto le elezioni»

In piena crisi politica a livello regionale, ecco aprirsi anche il fronte di guerra a livello di consiglio comunale aostano. A una settimana di distanza da dichiarazioni distintive da [...]


Bando anziani: cooperativa Elleuno attacca «avverati i nostri timori»

La terza classificata parla di «esuberi chiari giŕ dalla documentazione»

Dopo la sospensione dell'assegnazione a KCS Caregiver e in attesa della discussione del ricorso al TAR da parte di Leone Rosso (la camera di consiglio è prevista per il 14 marzo), sul [...]


Courmayeur: chiuse le strade per Entrčves e per la Val Ferret per pericolo valanghe

Vietate la circolazione la circolazione e la sosta sia pedonale che con veicoli a motore

Chiuse per pericolo valanghe sia la strada per Entrèves che quelal per la Val Ferret, nel comune di Courmayeur. Lo determina una ordinanza della sindaca Fabrizia Derriard, vista [...]


Aosta: la sosta si paga anche con il telefono cellulare

Dal 15 marzo con la piattaforma EasyPark, scaricando la App gratuita

La sosta ad Aosta si paga anche con il cellulare. Dal prossimo 15 marzo, infatti, in città verrà attivato il servizio gestito dall'Aps e reso disponibile mediante [...]



Archivio storico notizie

<p>HIDROVI</p>

<p>Farmacia Envers 2</p>

<p>AMICHE PER MANO</p>

Casinň, si mette male

Nel 2014 il piano di riorganizzazione dell'allora amministratore unico Luca Frigerio ricevette una bordata di pernacchie. Lo stesso dirigente fu messo alla porta dalla politica. Adesso un piano simile viene riproposto, pare questa volta senza appello. Senza margini di trattativa. Perché è quello di cui ha bisogno la società [...]

leggi tutto e commenta

<p>Carrefour SSC</p>

<p>Amis des batailles de reines</p>

Gli speciali di Gazzetta Matin

Periodicamente Gazzetta Matin dedica parte dell'edizione cartacea settimanale, per approfondire un argomento, con notizie, interviste, pubblicitŕ e redazionali.

GUARDA L'ULTIMO SPECIALE DI GAZZETTA MATIN

<p>Engaz - Arte del legno s.r.l. | Fraz. Champagne, 55 11020 Verrayes (AO) Italy | Tel. +39 0166 54 68 02 | Fax +39 0166 54 66 21</p>







NEWSVDA.IT
LA VALLE D'AOSTA NEL MONDO
Quotidiano online
Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 8/2012
Autorizzazione del 13/12/2012
www.newsvda.it

Editore:
LG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA


Gazzetta Matin TOUSLESJOURS, notizie dalla Valle d'Aosta, giornali valdostani online, notizie Aosta

Settimanale del lunedì
Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 9/2002
Autorizzazione del 20/05/2002

Redazione:
Regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta
Tel: 0165/231711 - Fax: 0165/1820141
Mail: segreteria@gazzettamatin.com
www.gazzettamatin.com

Editore:
LG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA




Direttore responsabile Luca Mercantil.mercanti@gazzettamatin.com
Redazione
Alessandro Biancheta.bianchet@gazzettamatin.com
Danila Chenald.chenal@gazzettamatin.com
Erika Davide.david@gazzettamatin.com
Davide Pellegrinod.pellegrino@gazzettamatin.com
Cinzia Timpanoc.timpano@gazzettamatin.com
Patrick Barmassep.barmasse@gazzettamatin.com
Segreteria Roberta Prodotisegreteria@gazzettamatin.com




Concessionaria di pubblicitÀ
ADV Pubblicitŕ e marketing, concessonaria per la pubblicitŕ su settimanale Gazzetta Matin e sul sito internet newsvda.comLG PRESSE S.R.L.
Regione Borgnalle, 12
11100 AOSTA
Tel: 0165.231711
Fax: 0165.1820141
E-mail segreteria@lgpresse.com

Responsabile di agenzia Arianna Gori Chisari
E-mail a.chisari@lgpresse.com

Account Tiziana Frisont.frison@lgpresse.com Luca Torinol.torino@lgpresse.com



Collaboratori

Massimo Altini, Miriam Begliuomini, Marta Bonarelli, Michela Borgis, Riccardo Bortolotti, Alessandra Borre, Elisa Bosc, Federica Boscardin, Nadia Camposaragna, Paolo Ciambi, Cristina Compagnoni, Silvia Costa, Alexis Courthoud, Mathieu Courthoud, Elettra Crocetti, Camilla Di Tommaso, Carol Di Vito, Dimitri Dufour, Christian Evaspasiano, Giuseppe Farinella, Ursula Ferrari, Enrico Formento, Bruno Fracasso, Sofia Fregnani, Giulio Gasperini, Michael Ghignone, Francesca Jaccod,Cecilia Lazzarotto, Elaine Lunghini, Mariarosa Magro, Stefania Manenti, Andrea Manfrin, Giacomo Mangano, Carlotta Maquignaz, Teresa Marchese, Federico Mecca, Stefano Meroni, Miriam Nex, Danilo Nicod, Franco Ormea, Simonetta Padalino, Margherita Pellegrino, Gabriele Peloso, Luigi Perosino, Antonella Perriello, Maurizio Pitti, Loris Ponsetto, Mattia Pramotton, Martina Praz, Valeria Quaglino, Nicola Rolland, Valentina Romagnoli, Raffaele Romano, Jacopo Romei, Alessandro Rossi, Erica Rudda, Luca Sanseverino, Riccardo Savoye, Rossella Scalise, Sara Sergi, Piera Squillia, Andrea Trovato, Laura Vinaj, Salim Znaidi